Potresti aver perso:
Home / Calcio / Nella B di calcio a 5 colpaccio del team di Incatasciato

Nella B di calcio a 5 colpaccio del team di Incatasciato

Nella B di calcio a 5 colpaccio del team di Incatasciato. Il Mascalucia passa anche ad Acireale e sogna. 
di Paolo Boccaccio
Nel segno del numero 6, il Mascalucia Calcio a 5 vince in quel del PalaVolcan contro la Drago Acireale: 6 come le vittorie acquisite fin qui, 6 come i risultati utili consecutivi. Un bel modo di salutare il 2022, in vista del ritorno al futsal giocato previsto per il 7 gennaio prossimo.
Un’altra mattonella che si aggiunge al progetto degli etnei, che da inizio stagione hanno dichiarato apertamente di puntare ai piani alti del girone H di Serie B. Le prime tre piazze, infatti, regalerebbero la promozione nella serie cadetta di calcio a 5, attualmente occupate da Città di Palermo, Messina Futsal e Lamezia Soccer. Quest’ultime 2 distanti a quota 4 punti.
Quella contro l’Acireale è stata un’altra partita per cuori forti, come ormai ci ha abituato la squadra di mister Incatasciato (nella foto): 4-3 contro il Monreale, 4-5 contro il Termini 3-3 contro il Palermo e infine 3-4 contro l’Acireale. Palpitazioni altissime anche in terra acese, come da pronostico tra l’altro: il match tra Acireale e Mascalucia è sempre stato molto sentito e anche in questo caso non ha deluso le attese, tanto nel parquet, quanto tra gli spalti.
Il rotondissimo 0-3 con cui il Mascalucia conduceva a primo tempo, tuttavia, sembrava dire ben altro, certificando la bontà della rosa costruita dal direttore Giuffrida, capace di portare al Mascalucia giocatori del calibro di Tamurella, Joao, Cavallaro e Danek, che si sono aggiunti perfettamente ai veterani Longo, D’Arrigo, Scuderi e Marletta.
I granata accorciano a fine primo tempo, poi tornare a 3 goal di distacco a inizio della seconda frazione: tripletta da sogno di Joao al secondo match con gli etnei (nel mezzo un’autorete di un difensore acese). Poi Saraceno e Tomarchio danno speranza ai granata, i quali provano in ogni modo a pareggiare la partita, senza trovare fortuna. Il Mascalucia esce così vittorioso dal difficile campo del PalaVolcan.
Focus adesso sull’ultima partita del girone d’andata contro il Città di Acri, formazione ostica da non sottovalutare. Il Mascalucia Calcio a 5 vuole affrontare il 2023 nel segno della continuità nei risultati, per provare ad accorciare il passo sin da subito, visti anche i big match della 13esima giornata: Lamezia Soccer – Città di Palermo e Messina Futsal – Megara Augusta.
Organico Mascalucia: S. Agnello, Danek, Cavallaro, Tamurella, De Barros Freire, Costanzo, D’ Arrigo, Marletta, Licandri, Longo, Famà, Rinaudo, Scuderi, Carbone. Allenatori Incatasciato, Cannavò (under 19), Preparatore Atletico Sciacca. Paladino e F. Agnello (dirigenti), Rapisarda (T. Manager), Previti (D.T.), Caruso (presidente), Marletta (vice), Mascali (A.S.).

MASCALUCIA AL COMPLETO

LA SQUADRA A RAPPORTO CON IL COACH

IL BOMBER JOAO DE BARROS FREIRE