Potresti aver perso:
Home / Comunicati / Milazzo: Riqualificazione e messa in sicurezza dell’asse viario e Piazza San Papino

Milazzo: Riqualificazione e messa in sicurezza dell’asse viario e Piazza San Papino

Dal Comune di Milazzo, attraverso due distinti comunicati dell’Ufficio stampa dell’Ente, apprendiamo di due interrogazioni, rispettivamente, sulla riqualificazione dell’asso viario, utile a raggiungere il centro cittadino e sulle “criticità” di piazza San Papino. La prima, risale all’1 dicembre 2020, l’altra del 15 dicembre 2020. 
Due segnalazioni di opposti schieramenti in seno al consiglio comunale, dal consigliere di opposizione Antonio Amato e quella, a due firme, per la maggioranza consiliare, dei consiglieri Massimo Bagli e Fabiana Bambaci.
Più recente, la foto dell’asse viario, allegata dal proponente l’interrogazione; del nostro archivio l’altra, risalente a giugno 2016.
Asse viario, interrogazione del consigliere Amato
1/12/2020- Il consigliere comunale Antonino Amato ha presentato una interrogazione al sindaco per sapere quando l’Amministrazione intende intervenire sull’asse viario per far sì che la sicurezza di tutti gli automobilisti venga assicurata. Il rappresentante del gruppo “Lorenzo Italiano sindaco” evidenzia che diverse segnalazioni di cittadini hanno sollevato l’attenzione sullo stato dell’arteria ed in particolare sulle condizioni del manto stradale, sulla carente manutenzione del guard rail, sottolineando altresì la necessità di un intervento di scerbatura e di potenziamento della segnaletica sostituendo quella danneggiata o posizionando quella mancante. “Si nota anche – conclude Amato – che in alcune zone è quasi del tutto impossibile usufruire del marciapiede per la presenza di sterpaglie che occupano lo stesso. Accertata altresì la mancanza di illuminazione pubblica in lunghi tratti”.
Degrado di piazza San Papino, interrogazione di Bagli e Bambaci
15/12/2020-I consiglieri comunali Massimo Bagli e Fabiana Bambaci hanno presentato una interrogazione per mettere in evidenza le criticità esistenti a piazza San Papino che, sostengono, “oltre a non essere visibilmente decorosa è anche “pericolosa”, in quanto la pavimentazione è sconnessa, con le mattonelle divelte a causa delle radici degli alberi. L’illuminazione è carente e anche la pulizia si fa desiderare.
Bagli e Bambaci ricordano che nel 2019 la precedente Amministrazione aveva programmato un intervento di riqualificazione con i fondi della democrazia partecipata, sottolineando che c’era un progetto pronto e chiedono se quel progetto è realmente attuabile ed in caso di esito positivo se sarà realizzato anche in ragione del relativo iter amministrativo e tecnico di cui si chiede specifica relazione.
E comunque “se l’Amministrazione ha interesse ad adoperarsi per la sistemazione dei giochi per i bambini come previsti dal progetto e dal finanziamento come è stato dichiarato dal Comune; la data plausibile dei lavori e quali sono le misure che medio tempore, al fine di preservare l’incolumità delle persone e di evitare indiscriminate esposizioni dell’ente a contenziosi.