Potresti aver perso:
Home / Calcio / Lnd Sicilia: L’Eccellenza e le altre competizioni regionali, sono di interesse nazionale

Lnd Sicilia: L’Eccellenza e le altre competizioni regionali, sono di interesse nazionale

Di seguito, il comunicato del 24/2/21 della Lnd Sicilia, sul campionato di Eccellenza e le altre competizioni regionali, come calcio femminile e di calcio a 5 (maschile e femminile). Nella nota, si illustra la posizione della Lnd che ha presentato una comunicazione alla Figc, circa alla prosecuzione della stagione sportiva 2020/2021, ferma da diversi mesi.
Non solo per l’Eccellenza, ma anche per quelli calcio femminile e di calcio a 5 (maschile e femminile). Si tratta, secondo la Lega dilettanti, di campionati di vertice regionale e di interesse nazionale.
Una situazione che si trascina ormai da diverse settimane, con varie prese di posizione, mentre sembrava imminente l’upgrade dei massimi campionati regionali a manifestazioni di interesse nazionale, requisito per il possibile ritorno in campo, con gli attuali protocolli sanitari.
Interesse nazionale per l’Eccellenza e le altre competizioni regionali di vertice. La posizione della LND
La Lega Nazionale Dilettanti, in merito agli attesi indirizzi per la ripresa dell’Eccellenza e degli altri campionati regionali di vertice, compresi quelli di calcio femminile e di calcio a 5 (maschile e femminile), ha presentato al riguardo un’apposita comunicazione alla FIGC, nel pieno rispetto di tutti gli adempimenti di carattere formale ed istituzionale.
Detta comunicazione, inviata lo scorso 8 febbraio, oltre a formulare alla FIGC le istanze relative alla prosecuzione della stagione sportiva 2020-2021 per tutti i campionati regionali con un diretto collegamento alle competizioni nazionali organizzate dalla stessa Lega Dilettanti, contiene una dettagliata relazione sugli esiti del Consiglio Direttivo della LND tenutosi il 5 febbraio 2021.
Le suindicate istanze, come è noto, sono riferite in primo luogo al riconoscimento, per le già citate categorie, del “preminente interesse nazionale” (che spetta al CONI per il tramite della FIGC) e di conseguenza anche alla richiesta di un’ulteriore proroga dei termini dei tesseramenti e dei trasferimenti dei calciatori e delle calciatrici fino al 31 marzo 2021, scadenza fissata ad oggi al prossimo 26 febbraio.
La Lega Nazionale Dilettanti, non avendo ricevuto alcun riscontro, nella giornata del 23 febbraio, ha quindi provveduto ad inoltrare alla FIGC una nuova comunicazione, al fine di sollecitare la stessa nel fornire le proprie indicazioni al riguardo, sia per quanto attiene l’avvio dell’iter da parte della FIGC presso il CONI, sia in ordine alla valutazione, da parte della stessa Federazione, sulle determinazioni assunte in modo unanime dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti in merito alla ripresa della stagione sportiva 2020-2021.