Potresti aver perso:
Home / Calcio / La Juniores Nazionale di Serie D, riprende il 16 gennaio 2021. Ancora ferma quella regionale

La Juniores Nazionale di Serie D, riprende il 16 gennaio 2021. Ancora ferma quella regionale

Il 30 dicembre 2020, dal sito ufficiale della Lnd, apprendiamo che il Dipartimento Interregionale ha comunicato che il Campionato Nazionale Juniores Under 19, 2020/2021, in osservanza a quanto previsto dal DPCM del 3/12/2020, riprenderà il 16/01/2021 con le gare programmate il 31/10/2020 e proseguirà per le gare successive con la sequenza già prevista, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero essere emanati.
Inoltre, che per svolgere la suddetta attività, in questo periodo le squadre in ogni caso potranno continuare ad effettuare gli allenamenti nelle forme consentite dal DPCM del 3/11/2020. Le società dovranno applicare ed osservare le disposizioni di cui ai “chiarimenti F.I.G.C. a eseguito di richieste provenienti dalle componenti” del 17/09/2020 in materia di Protocollo sanitario.
I recuperi delle gare non disputate, saranno successivamente calendarizzati e pubblicati con Comunicato Ufficiale.
E’ bene precisare, che la nota della Lnd si riferisce al campionati Under 19 dei club della quarta serie italiana (alle quali si aggiungono le cinque di Lega Pro fuori classifica). Il torneo iniziato lo scorso il 10 ottobre con la fase regolare, prematuramente conclusa ai primi di novembre 2020. dopo tre giornate.
La possibile ripresa annunciata, dovrebbe portare alla conclusione della fase regolare, per poi passare a quella finale per l’assegnazione del titolo nazionale, quando entreranno in gioco anche le migliori classificate nei campionati regionali di categoria in Sardegna e Sicilia.
A quest’ultime, viene riservato una posizione di fuori classifica nella fase provinciale della Juniores per le squadre regionali, come per la provincia di Messina, con Fc Messina, Acr Messina (gironi messinesi) e Città di Sant’Agata, girone A Juniores di Barcellona. 
Juniores Regionale fase provinciale, i gironi di Messina e Barcellona
Juniores Regionali – Under 19- fase provinciale del Distretto di Messina
Si prevedeva un organico di 16 squadre, suddiviso in due gironi da 8, che avrebbe messo di fronte il settore giovanile di club di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda categoria, partecipazione fuori classifica, nella fase provinciale, per le società di serie D, come l’Acr Messina nel girone A e Fc Messina, nel secondo. Nel girone A, new entry la Nuova Azzurra di Barcellona Pozzo di Gotto e Cus Unime. Per il resto, pronti a ripetere l’exploit  della scorsa stagione (sospesa ai play off), Milazzo ed il 1946 Igea. Nella foto, uno degli ultimi derby Juniores, tra Milazzo e Gs Don Peppino Cutropia di Milazzo. 
Girone A (8 squadre): Cus Unime, Gs Don Peppino Cutropia, Gescal Messina, Acr Messina (fuori classifica), Milazzo, Nuova Azzurra Barcellona, Torregrotta 1973 e 1946 Igea.
Girone B (8 squadre): Atletico Messina, Calcio Furci, Città di Taormina, Fc Messina (fuori classifica), Jonica F.C., Messana 1966, Taormina Scoccer School, e Valdinsi Calcio.
Juniores Regionali – Under 19- fase provinciale del Distretto di Barcellona
I gironi A e B del campionato, attualmente sospeso:
Girone A (8 squadre): Acr Castelluccese (Castel di Lucio), Città di Mistretta (Mistretta), Città di S. Agata (S. Agata Militello), Free Time Club (Capo D’Orlando), Nuova Pol. Torrenovese (Torrenova), Pro Orlandina (Capo D’orlando), Rocca di Caprileone (Capri Leone) e Stefanese Calcio (S. Stefano di Camastra).
Girone  “B” (8 squadre): Academy Barcellona S.C. (Barcellona P.G.), Due Torri (Piraino), New Eagles 2010 (Capo D’orlando), Nuova Rinascita (Patti), Polisportiva Gioiosa (Gioiosa Marea), Pro Falcone (Falcone), Santangiolese (S. Angelo di Brolo) e Sinagra Calcio (Sinagra)
Juniores della Ss Milazzo e Gs Don Peppino Cutropia,
Juniores Milazzo. I rossoblu, fermi da oltre due mesi, avevano già avviato la stagione con le prime amichevoli, oltre a formare l’organico, lo staff tecnico e quello organizzativo. Conferma per il responsabile tecnico, Angelo Caragliano, per la terza stagione consecutiva alla guida del gruppo. Suo stretto collaboratore, il preparatore atletico Denny Mandanici, distintosi anche nel campionato precedente. Accompagnatore, Santino Ilacqua, Santi Foti (magazziniere). Responsabile organizzativo del settore Under 19, Nino La Rosa.
Mister Angelo Caragliano, parliamo delle sue tre stagioni nella Ss Milazzo, gli incarichi ricoperti e del suo futuro?
“Rispondo subito del mio futuro, nel Milazzo, credo di aver dato tutto. Per la mia collaborazione nel triennio, dovrò dilungarmi. Nel 2020, per il terzo anno consecutivo, sono alla guida dell’under 19 del Milazzo, con ricordi positivi è negativi, ma preferisco parlare del positivo. La mia collaborazione nel Milazzo, arriva dopo una esperienza durata tre anni nel Meri, (ottimi ricordi). Vengo chiamato dall’ asd Milazzo per coprire un doppio ruolo, direttore sportivo e mister della Juniores ( under 19). Nel compito di Ds delle prima squadra, ho dimostrato le mie capacità e nel campionato Juniores mi sono trovato a costruire tutto da zero.
Ad inizio delle preparazione, avevo un gruppo di 27 giocatori. Con me, in quella stagione, collaborava Stefano Buta. Fine stagione, abbiamo vinto il campionato e coppa disciplina. Nella seconda stagione vengo riconfermato, sempre a coprire il doppio ruolo.  Miei collaborati, il preparato atletico Denny Mandanici e Peppe Scuderi. Come per la l’annata calcistica precedente, vinciamo nuovamente il campionato under 19 e coppa disciplina. Nella seconda fase, nei play off provinciali, incontriamo la Jonica in casa e vinciamo per 3-2. Qui, termina la nostra corsa, a causa del Covid 19. Dopo l’estate 2020, ripartiamo per al terzo anno, la stagione 2020/2021. La società decide di cambiare qualcosa, mi viene tolto l’incarico di direttore sportivo e dopo tutto quello che avevo fatto, ho iniziato a riflettere un po’. Fra molti bracci di ferro accetto questa scelta e mi viene chiesto nuovamente di guidare per il terzo anno consecutivo l’under 19. Ci rifletto, ma parlando con i miei collaboratori, mi convinco  e dico di sì. Da lì a poco nasce la categoria Allievi, e ci siamo messi a disposizione del responsabile Peppe Guido. E possiamo essere soddisfatti del lavoro fatto, dalla scelta del mister Nino Messina e dei giocatori, formando un bel gruppo.  Partiamo organizzando uno stage al Marco Salmeri, dove riusciamo a radunare una settantina di giocatori fra la categoria juniores e allievi. Da questa iniziativa, si è tirato fuori il gruppo juniores attuale, e strada facendo si sono aggiunti altri giocatori. Orgoglioso di loro. Poi pensiamo ad organizzare lo staff. e lo  costruiamo con nuovi innesti.
Si parte. Primo raduno il 3 settembre 2020, parte atletica curata da mister Mandanici. Poi le amichevoli, con Folgore, Acr Messina, Arci Grazia.
E giorno per giorno, vedevamo una crescita dei ragazzi enorme. Eravamo pronti per l’inizio del campionato, ma causa Covid 19 siamo rimane tutti fermi. Ma dopo due mesi di assoluto silenzio, vengo contatto dalla società che mi propone di prendere il posto di Peppe Guido. Mi sono confrontato con lui ed ho preferito rimandare il tutto. A parte ciò, il mio auspicio è che si possa tornare nella vita quotidiana in normalità, che partono i campionati e di portarli a compimento, rispettando l’impegno preso con un gruppo di ragazzi e collaboratori fantastici.”
Gs Don Peppino Cutropia, dice Alessandro Adella
Adella, confermato alla guida della squadra Under 19, dichiara: “avevamo già iniziato, ottenendo anche un ottimo stato di forma fisica e maturità tale da affrontare il campionato. Dopo alcune amichevoli disastrose contro il bel Gifra di Mirko La macchia, abbiamo continuato ad allenarci , mettendo benzina nelle gambe e successivamente facendo delle ottime prove contro la nostra prima squadra , militante in seconda categoria.
Peccato per questo ennesimo stop. Avevamo provveduto ad ottimi innesti e piano piano abbiamo creato una squadra competitiva, con gli arrivi di alcuni ragazzi importanti. Credevo, e tutta la squadra credeva, di poter fare un ottimo campionato. Spero vivamente che a gennaio riprenderemo con gli allenamenti, perché lo sport per quanto mi riguarda è vita , essenza.
Liberiamo la testa dai pensieri negativi , stacchiamo dal lavoro e andiamo a divertirci 2 ore al campo. Quindi ribadisco, spero torneremo in campo , soprattutto perché perché lo sport è di vitale importanza, per me e per i ragazzi.
Quest anno il girone è più competitivo, ci sono squadre attrezzate per fare bene, campi difficili. Dovremo dare il massimo qualora si dovesse riprendere il tutto. Sono un po seccato – aggiunge Adella- , perché avevamo raggiunto un ottimo equilibrio, e i ragazzi dopo l esperienza dell’anno scorso , hanno raggiunto uno step importante, per quanto riguarda maturità e tecnica.
Io non mi definisco un allenatore, ma una persona che ha passione, voglia di conoscere il calcio a 360′ , e voglia di stare con i ragazzi e divertirmi con loro. Inizio così, coltivando questa passione, ringrazio soprattutto il presidente Michelangelo Picciolo e padre Dario Mostaccio, parroco della parrocchia del Sacro Cuore. Che mi hanno dato fiducia, e consegnato un ruolo importante. Nonostante la mia giovane età i ragazzi mi ascoltano e di questo ne sono orgoglioso.
Che dire , speriamo in un 2021 calcistico migliore, e speriamo in una ripresa dei campionati e degli allenamenti collettivi, lo sport è vita.”