Potresti aver perso:
Home / Calcio / Il preparatore del Real Madrid Peppe Bellistri in Sicilia

Il preparatore del Real Madrid Peppe Bellistri in Sicilia

Blitz nella sua Augusta per salutare genitori e amici. Il preparatore del Real Madrid Peppe Bellistri in Sicilia.
di Paolo Boccaccio

BELLISTRI CON LA COPPA DEI CAMPIONI
A volte…ritorna, nella sua amata Augusta, parliamo del preparatore atletico del Real Madrid, Giuseppe Bellistri, ospite d’eccezione giorni fa ala PalaMelilli dove ha assistito ad una partita di serie B di calcio a 5 tra il Megara e la Drago Acireale. Stimolato anche dall’amico fraterno Roberto Passanisi.
Il giovane augustano ama la praticità, non le passerelle, tant’è che sulla tribuna ha voluto nascondere l’”anonimato”, anche perché condizionato dal veto della società dei blancos.
Prima di questa prima esperienza, sfociata con la conquista della Coppa dei campioni, Bellistri ha lavorato con allenatori doc: De Boer, Mancini, Spalletti, Pioli,  Conte e adesso alla corte di Ancelotti.
La sua escalation è stata precoce ma sacrifici ne ha fatti per poter realizzare i propri sogni. Ha conseguito la laurea in Scienza motorie uita all’università di Catania poi si è specializzato all’ateneo di Milano in Scienza, tecnica e didattica dello Sport. Per mantenersi gli studi, ha  lavorato in  alcune scuole calcio dilettantistiche. Poi decolla grazie all’ allenatore Massimo Brambilla che lo chiama nel Novara ed “esordisce” come preparatore atletico. Ma Giuseppe non si ferma un…attimo, vince una borsa di studio e comincia il dottorato di ricerca in Ricerca biomedica integrata nell’ istituto di Fisiologia muscolare. Da questo momento è un susseguirsi di soddisfazioni e tanto, tanto lavoro.
Sbarca nel settore giovanile dell’Inter e dopo appena un anno in prima squadra con Roberto Mancini, nelle vesti di preparatore atletico e fitness data analyst. Segue la  tournèe in America e nel 2020 al Milan di Pioli, il resto è…storia.  Una carriera, quella di Giuseppe, incentrata sullo sport visto come strumento educativo e sociale, come disciplina che aiuta i giovani ad abituarsi a strutturare il proprio tempo, a controllare il proprio carattere, rispettare l’impegno preso ma anche come veicolo di inclusione, aggregazione e partecipazione.
Nella settimana trascorsa ad Augusta ha dedicato il suo tempo alla splendida famiglia. Con in testa la mamma Sandra Liotta, il papà Domenico e le sorelle Valentina e Rachele.
Dopo il Mondiale si riprende e chissà se a giugno quando ha promesso che tornerà ad Augusta porterà altri…trofei.
BELLISTRI FESTEGGIA CON IL REAL MADRID

BELLISTRI E MODRIC

LO STAFF DEI PREPARATORI E ANCELOTTI

BELLISTRI AL SANTIAGO BERNABEU INSIEME AI GENITORI

BELLISTRI E ROBERTO PASSANISI

BELLISTRI E LA FAMIGLIA

IL PADRE DOMENICO E PAOLO BOCCACCIO