Potresti aver perso:
Home / Notizie / “Democrazia partecipata”, il cuore delle mamme di Milazzo batte per i parchi gioco in città 

“Democrazia partecipata”, il cuore delle mamme di Milazzo batte per i parchi gioco in città 

Ancora pochi giorni per votare via e-mail una delle 19 proposte, tutte meritevoli,  liberamente indicati dai  cittadini, rispondendo all’iniziativa denominata “Democrazia Partecipata”, al fine di consentire di operare adeguati interventi con le somme previste dall’annualità 2020 trasmessa dalla Regione al Comune.
Come informa l’Ufficio stampa del comune di Milazzo, il voto dei cittadini potrà essere espresso sino alle ore 12,00 di venerdì 11 dicembre 2020, inviando una e-mail al seguente indirizzo protocollogenerale@comune.milazzo.me.it
Una mail avente per oggetto:
Votazione democrazia partecipata e poi inserendo la seguente dicitura:
Con riferimento alla scelta del progetto, si indica quello denominato
: (indicare descrizione o il numero che è stato assegnato nell’elenco).
Saranno prese in considerazione solo le mail pervenute in questo arco di tempo, ed n caso di invio di più mail aventi lo stesso indirizzo sarà considerata solo la prima mail pervenuta.
Ecco il dettaglio delle 19 proposte in gara, con a fianco il numero eventualmente da votare, presente sito ufficiale del Comune di Milazzo, dove è presente anche una sintetica descrizione di ciascun progetto presentato.: 
1) Riqualificazione antica pensilina in ghisa vecchia stazione ferroviaria in vista del 25° anniversario dell’acquisto da parte del Comune di Milazzo dello storico edificio (1996-2021).
2) Riqualificazione di tre siti culturali: Fortino dei Castriciani ed annessa piazzetta, monumento sepolcrale Zumjungen e sepolcro bizantino.
3) Installazione di cestini portarifiuti per le varie frazioni della raccolta differenziata nel tratto di passeggiata compresa tra la sede della Fondazione Lucifero e piazza Sant’Antonino.
4) Corsi gratuiti avviamento allo sport per minori dai 12 ai 16 anni appartenenti a famiglie indigenti.
5) “Street he Arth 2020” – organizzazione di un concorso d’arte urbana per realizzare murales in diverse zone della città.
6) Un “Castello da favola”: realizzazione all’interno della cittadella fortificata di Milazzo di un percorso ad hoc in grado di catturare l’attenzione dei più piccoli mediante il linguaggio della fantasia.
7) Percorso vita lungomare Ponente da campo sportivo a Piazza Ngonia con la collocazione di attrezzi dedicati allo svolgimento di attività sportiva all’aperto.
8) Percorso pedonale/ciclabile sul vecchio tracciato ferroviario.
9) Recupero di tre scalinate: via Scopari, via Roccazze e stretta scalinata di vico Catanzaro che collegano il quartiere marinaro di Vaccarella  alla Cittadella fortificata.
10)  “Nuovo Giardino Marconi”: L’obiettivo è riqualificare piazza Marconi antistante la vecchia stazione ferroviaria ritenuta uno tra i più caratteristici simboli storici della città di Milazzo.
11) “Scale in arte”. Realizzazione di un’opera di street art sulla scalinata tra via degli Scopari e via Ventimiglia tra i quartieri di Vaccarella e Borgo Antico.
12)  “Teatro urbano dei due mondi”. L’obiettivo è valorizzare il quartiere di Vaccarella. Il teatro urbano vuole essere un luogo libero e aperto nel quale lasciarsi catturare da spettacoli per famiglie e bambini, teatro di strada.
13)  Car – Castello accessibile rinnovabile – Si prevede l’acquisto di una macchina elettrica a 4 posti compreso il guidatore (modello tipo golf car).
14)  Recupero piazzetta del Pescatore nel borgo marinaro di Vaccarella.
15)  Infopunto Porticella. Installazione di uno o più pannelli informativi nella zona del belvedere, in cima alla salita Porticella, nell’area limitrofa al Bastione delle Isole.
16)  Festival di rigenerazione e cittadinanza attiva, per favorire nuove forme di aggregazione.
17) Parco delle Culture. Bonifica delle aree verdi interne alla cittadella fortificata.
18) “Uniamoci” – riqualificazione della piazzetta del Pescatore tramite narrazione artistica.
19) “Milazzo riqualificazione Villa Nastasi”. 
Per ulteriori informazioni, consultate il sito del Comune di Milazzo.