Potresti aver perso:
Home / Calcio / Coppa Italia di Eccellenza: 1^ chiamata per Igea e Nebros. L’ex Acquedolci, 2-1 nell’amichevole con il Milazzo

Coppa Italia di Eccellenza: 1^ chiamata per Igea e Nebros. L’ex Acquedolci, 2-1 nell’amichevole con il Milazzo

Per il calcio siciliano di Eccellenza e Promozione, da lunedì 23 agosto inizia la settimana che porta al primo impegno della nuova stagione, quello dell’andata del primo turno di coppa, a cui farà seguito il secondo, della prima domenica di settembre. Poi il campionato. Nel girone B di Eccellenza, nella fascia tirrenica del Messinese, presenti 1946 Igea  e Nebros (Nuova Pol. Acquedolci e Due Torri), in quello ionico, l’Fc Jonica del neotecnico Michele Campo (Barcellonese) e Città di Taormina (ripescata).
Sabato 21, la Nebros di Eccellenza, allo stadio ’Enzo Vasi” di Gliaca di Piraino, campo ufficiale, ha disputato un allenamento congiunto con il Milazzo di Promozione, vincendo per 2-1. Rossoblu in gol con Fortunato Trimboli. Un buon test in vista delle gara di coppa di entrambi.
Per quella di Eccellenza, la Nebros, domenica 29 (ore 16,00), giocherà a Barcellona contro il 1946 Igea, mentre i mamertini di Promozione, sabato 28 (ore 16.00), a Santa Lucia del Mela, saranno opposti alla Pro Mende Calcio, appena ripescata. 
Quasi completo l’organico dei rossoblu che riprenderanno al allenarsi lunedì. Gli ultimi arrivi, hanno riguardato, l’attaccante Giuseppe Maisano (classe 1994) ed il centrocampista Francesco Cardia (classe 1989), entrambi ex 1946 Igea. In prova, un attaccante classe 2001.
Passando all’Igea, la squadra giallorossa, in ritiro dallo scorso 26 luglio, ha già disputato due test interni, con Rocca Acquedolcese e Messana, entrambe di Promozione.
– Vittoria dei barcellonesi, 4-0 contro Rocca Acquedolcese, (le reti, di Lucarelli, Assenzio su calcio di rigore e dei due fratelli De Marco, ex Milazzo.
– Successo anche nell’altro incontro, Igea Messana 4-2, grazie alle reti nel secondo tempo di Assenzio (doppietta su calcio di rigore), ed alle segnature dei gemelli De Marco (Giovanni prima e Giuseppe poi), nell’ultima mini-frazione. Per la Messana, a segno Letterio Cardia, a metà della prima frazione, e Amante, nel finale.