Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calciomercato Dilettanti Sicilia, già in ebollizione. Arrivano anche i primi cambi di maglia

Calciomercato Dilettanti Sicilia, già in ebollizione. Arrivano anche i primi cambi di maglia

A partire da subito, si annunciano grosse sorprese con l’invio delle liste di svincolo dei calciatori, il cui gong, suonerà alle ore 19.00 di oggi, giovedì 7 gennaio 2021. Questo adempimento, nei campionati dilettanti, è un passaggio propedeutico ai movimenti di mercato della sessione invernale del calciomercato. Nel frattempo, qualcosa incomincia a trapelare. Si conoscono i primi cambi di casacca, molti altri attendono la verifica, ma per tutti, è necessaria la contemporanea posizione di svincolo, attuata dalla società di appartenenza del calciatore. 
Possiamo dire che, nonostante la sospensione dei campionati di calcio dilettantistico, restano valide le scadenze di alcuni norme relativi ai tesserati. Come quella relativa all’invio, per via telematica, della lista di svincolo dei calciatori, in cui termine ultimo è fissato giovedì 7 gennaio 2021 (ore 19.00). Subito dopo, a partire dal giorno successivo, la società che lo prende il carico, potrà avviare il  tesseramento del, o dei calciatori,  svincolati in questo periodo. E’ bene precisare che la finestra invernale di mercato dei dilettanti, come disposto dalla Lnd, iniziata lo martedì 1 dicembre 2020, si concluderà nella giornata di venerdì 26 febbraio 2021, alle ore 19,00.
Infatti, nei primi giorni dello scorso dicembre 2020, il 1946 Igea di Eccellenza, si assicurava il difensore Maurizio Dall’Oglio, in uscita dal Paternò di Serie D, dopo aver iniziato la stagione a Licata, poi, complice lo stop a causa del Covid, la breve parentesi con i rossazzurri. 
Club barcellonese che lavora all’ingaggio di Antonino Isgrò (nella foto), esterno offensivo, ex Potenza. L’annuncio ufficiale, dopo la firma del calciatore, in attesa di conoscere le decisioni sulla ripresa dell’attività. In stand-by anche altri movimenti tra le squadre di Promozioni, anche il Milazzo, dove, ci sarebbero operazioni in entrata ed uscita.