Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Sicilia: Iscrizione al campionato di Eccellenza, tre società aventi diritto avrebbero già rinunciato

Calcio Sicilia: Iscrizione al campionato di Eccellenza, tre società aventi diritto avrebbero già rinunciato

Termine ultimo per l’iscrizione al prossimo campionato, come fissato dal Comitato regionale della Lnd Sicilia, è alle ore 17,00 di martedì 26 luglio 2022, sia per l’Eccellenza, che per Promozione.
La mancata iscrizione online – si legge nel comunicato della Lnd Sicilia – comporta l’esclusione dal campionato. Disponendo, che le società devono, a pena di decadenza, nel periodo fissato  – “Termine Ordinatorio” – formalizzare l’iscrizione al campionato di competenza, attraverso la propria “Area Riservata LND”. Decorso il termine stabilito, il sistema operativo – alle ore 17.00 – bloccherà gli accessi, non permettendo più alcuna operazione.
Intanto, secondo alcune voci, sarebbero già tre le società di Eccellenza, intenzionate a rinunciare al torneo. Comunque, nessuna comunicazione  ufficiale, solo notizie giornalistiche. Per quanto si dice, ci sarebbe una squadra del girone A e due dell’altro raggruppamento.
Per quest’ultime, una dovrebbe essere l’Fc Città di Viagrande che sulla propria pagina facebook, ha già reso noto “di aver presentato agli uffici competenti della Lnd Sicilia istanza di rinuncia circa la partecipazione al campionato di Eccellenza 2022/23. Insormontabili difficoltà organizzative e gestionali alla base della sofferta e dolorosa decisione adottata dal club.”
Ai tre vuoti, potrebbe aggiungersi quello conseguente al passaggio in Serie D dell’ Akragas, già nella graduatoria dei ripescaggi, che ha ottenuto il parere favorevole della CoviSod.
Quindi, 3/4 possibili posti liberi nel prossimo campionato di Eccellenza, due gironi a 16 squadre ciascuno.
Tra le squadre di Promozione che potrebbero essere ammesse,  c’è  anche il Milazzo, che ha già presentato domanda di ripescaggio.
Per il calcio milazzese si tratterebbe di un ritorno nella categoria dopo tre anni, dal 2019, stagione 2019-2020, non conclusa per rinuncia. 
Che – ricordiamo – non fu l’unico disimpegno nel cammino dei club rossoblu nelle varie denominazioni sociali.  Prima del 2019, rimase inattiva nella stagione 2005-2006, dopo la  retrocessione dalla Serie D del 2004-05, ed ancora, nel  2013-2014 , dopo la Lega Pro, e nel 2017-2018, quando non si iscrisse al campionato di Eccellenza, interrompendo cinque anni di attività, uno in Promozione, quattro in Eccellenza.