Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Sicilia: Coppa di Promozione, la Pro Mende non ha demeritato. Un super Bonasera salva il risultato

Calcio Sicilia: Coppa di Promozione, la Pro Mende non ha demeritato. Un super Bonasera salva il risultato

Oggi, domenica 29 agosto 2021, si completa il tabellone dei 28 accoppiamenti dell’andata del primo turno di Coppa Italia Promozione Sicilia, che sarebbe improprio chiamarlo 32esimi di finale, visto la partecipazione di 56 società, l’attuale organico della Promozione, anziché 64, per essere trentaduesimi. Nessun problema, otto in meno. Per questo, in vista della seconda fase, per raggiungere la cifra di 32 società, dando vita ai lotto previsto per i sedicesimi di finale, alle 28 vincenti gli accoppiamenti, si aggiungeranno, quattro società migliori perdenti.
Da determinare, secondo il seguente criterio: a) dei punti ottenuti negli incontri disputati; b) della migliore differenza reti; c) del maggior numero di reti segnate. Persistendo ulteriore parità o nella ipotesi di completa parità fra le tre squadre la vincente sarà determinata per sorteggio che sarà effettuato dalla Segreteria del C.R. Sicilia L.N.D.
Intanto, secondo i risultati degli anticipi, tranne poche squadre che hanno ipotecato la qualificazione, vincendo ampiamente, sono tante i confronti dove è in bilico la qualificazione diretta. Tutto rimandato alle partite di ritorno di domenica 5 (ore 15:30), insieme ai tre anticipi al sabato, già annunciati, come per Ciclope Bronte-Città di Calatabiano, Leonfortese-Atletico Nissa e Gescal Messina-Valdinisi.
Di quest’ultimo, si è già giocata l’andata, dopo l’inversione del campo, ed è terminata 1-1. Anche per loro, il passaggio del turno, dopo il pari del Comunale di Santa Teresa Riva, si deciderà sabato 4 settembre, ore 16:00, sul campo Marullo di Messina.
Per il resto delle squadre, tutto rimandato al  retour match, anche per quanto riguarda l’accoppiamento tra Pro Mende e Milazzo, andata 0-1. Qualificazione in bilico tra le due squadre, nonostante la vittoria dei mamertini, comunque buona, avvenuta in trasferta.
Non mancano le attenuanti, soprattutto da parte dei rossoblu, un rigore non concesso ad inizio del primo tempo, ma anche le facili occasioni mancante sotto porta, altre sventate dal portiere Bucca. Giusto dire, ad onore della verità, anche se qualcuna in meno, delle opportunità avute dalla la squadra di casa, imprecisa sotto porta nel primo tempo, quando si è più volte proposta in contropiede, e soprattutto nel finale, ha sfiorato il pareggio e solo un super portiere Bonasera, nuovo del gruppo, ha salvato il risultato.
Ma è più il Milazzo, avanti con la preparazione estiva, rispetto ai luciesi, che deve recitare il mea culpa sul raddoppio mancato all’85’ dal giovane Paolo Piccolo, in un primo momento attribuito al classe 1994, Giuseppe Maisano, per uno scambio di numero di maglia, presente in distinta, non segnalato per tempo, agli addetti ai lavori. 
Tornando alla gara, bravura del portiere Bucca della Pro Mende, sul tiro al volo di Recupero al 15’ secondo tempo e sulla conclusione di Laquidara al 41’ st, in entrambi i casi, neutralizzata con i pugni dall’esperto Stefano Bucca, tra gli ex della partita, insieme ad Aloe, in campo dall’inizio, e Bartuccio entrato al 50’. Tra i migliori in campo, oltre ai due portieri, il capitano dei rossoblu, Santo Matinella, il quale non ha calciato il rigore, trasformato, questa  volta dal classe 1995, Ermai Bushkaj. Penalty concesso per fallo in area commesso su Recupero, al 78′, poi uscito per infortunio.
Buona l’organizzazione della gara da parte della società della Pro Mende Calcio 1930, appena ripescata, in Promozione, con l’impegno del presidente Antonello Genovese, il vice Fortunato Ragusa, i dirigenti Francesco D’Amico e Fortunato Di Salvatore, ed altri. Un derby, a cui hanno assistito circa 300 spettatori, nessun incidente. Una giornata di sport che ha coinvolto i due centri, con una discreta presenza di tifosi ed appassionati arrivati da Milazzo. 

L’undici iniziale della Pro Mende.

L’undici iniziale del Milazzo.

Un super portiere Giuseppe Bonasera (Milazzo) salva il risultato.