Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Sicilia: Città di Taormina e Pro Mende, matricole terribili. L’Fc Leonzio regge un’ora

Calcio Sicilia: Città di Taormina e Pro Mende, matricole terribili. L’Fc Leonzio regge un’ora

Negli anticipi di sabato 18 settembre 2021, nel girone B di Eccellenza ed in quello di Promozione, le vittorie in trasferta di due squadre ripescate, il Città di Taormina (Eccellenza) che ha vinto 4-1 al Morina di Francofonte, dopo aver equilibrato il risultato al 43′ del primo tempo, dopo il gol iniziale degli ospiti. Nella stessa giornata, Pro Mende (Promozione), corsara al Despar Stadium di Messina, nella seconda giornata di campionato. Gol-partita di Ruggeri (23′ pt), dalla distanza nella prima frazione di gara. La squadra luciese, ora a quattro punti, dopo un pari ed una vittoria, ha ben figurato al cospetto di un buon Atletico Messina, vittorioso a Sinagra nella prima giornata di campionato. Per la squadra di Santa Lucia del Mela, oltre al vantaggio, nella ripresa, prima Pagano sfiora il 2-0 poi un ottimo Bucca salva il risultato al 90’. Prossimo appuntamento Domenica 26 Settembre al “Gaetano Scirea”, in programma Pro Mende- Sinagra.
La FC Leonzio regge un’ora, ma al “Morina” prevale il Città di Taormina
Il comunicato di Dario Giuffrida, Ufficio Stampa FC Leonzio 1909
Sabato amaro per la FC Leonzio 1909, impegnata contro il Città di Taormina nella sfida valida per il secondo turno del Girone B di Eccellenza.
Al “Morina” di Francofonte passano gli ospiti, che s’impongono con un netto 1-4. Decisiva il differente rodaggio atletico tra le due formazioni.
Il Taormina passa in vantaggio al 5′, sfruttando un rinvio impreciso di Maugeri, catturato da Emanuele che con un tocco sotto deposita la sfera in porta. I bianconeri trovano il pari al 43′ grazie ad un bel cross di Cannone che pesca D’Emanuele, bravo ad inserirsi senza palla alle spalle dei centrali ed a bucare di testa Cirnigliaro.
Il pari regge fino al 53′, quando gli jonici trovano il nuovo vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione assegnato loro per fallo di Cannone su Famà. Il piazzato, battuto da Ancione, si infila sotto il sette della porta lentinese. Pochi minuti dopo la Leonzio agguanta il pari con una splendida rovesciata di Simone Abate su imbeccata di Luca D’Emanuele. L’arbitro, però, annulla.
Il Taormina allunga al 65′, quando Ginagò suggerisce in profondità per il neoentrato Strano, che da distanza ravvicinata insacca in diagonale il tris ospite. La quarta rete taorminese giunge all’81’ con Patané che crossa per Strano, che si insinua in mezzo alle maglie difensive lentinesi e chiude la sfida con la quarta rete ospite. Nel finale la Leonzio resta in dieci per l’espulsione di Simone Milizia, che rimedia la seconda ammonizione.
Nel post partita mister Marco Coppa commenta così il risultato odierno: “Siamo riusciti ad agguantare il pareggio. Siamo stati bravi perché abbiamo reagito dopo il loro vantaggio su un errore nostro. Scusanti non ne trovo. Siamo entrati nello spogliatoio, a fine primo tempo, sul risultato di 1-1. Abbiamo approcciato male la ripresa, anche se avevamo trovato il pari su una situazione che mi dicono assolutamente regolare. Ma non sono attenuanti, abbiamo preso altri tre gol e perso 1-4. Oggi, nella seconda frazione di gioco, ho visto passi indietro. La verità sta tutta li e vuol dire che siamo parecchio indietro rispetto all’idea di ciò che vogliamo diventare. Complimenti al Taormina. Tornare a Lentini per il derby? Sarà importante, è piacevole giocare nel nostro stadio, davanti la nostra gente. Ovviamente sarà un aiuto per noi, ma questo viene dopo. Durante la settimana siamo da soli. Dobbiamo prima ritrovarci noi e poi far avvicinare i tifosi”.
Tra i protagonisti della gara c’è anche il centravanti leontino Simone Abate, che si è visto annullare una splendida rete in rovesciata: “Peccato per il gol annullato, era una rete assolutamente regolare. L’ho anche detto anche al direttore di gara. Ero in mezzo ai difensori, mi sono staccato ed ho segnato. La partita era stata ripresa sul 2-2. Da li poteva finire in qualsiasi altra maniera. Potevamo vincere o pareggiare. Dopo quell’episodio abbiamo un po’ mollato ed è finita come sappiamo. Il Taormina è un’ottima squadra, ma siamo calati anche noi. Le squadre si sono allungate. Ma quel gol annullato ci ha tagliato le gambe. Pensiamo già al derby. Sarà una partita importante, speriamo di rifarci subito, magari grazie anche alla spinta dei tifosi“.
TABELLINO
FC LEONZIO 1909 – CITTÀ DI TAORMINA 1-4
FC LEONZIO (4-2-3-1): Maugeri, Cannone (57′ Marino), Godino, Lorefice (78′ Calì), Milizia, Llama, Timpano (63′ Spataro), Zumbo (26′ st Reale), Abate, D’Emanuele, Siclari (90′ Tricarico). Allenatore: Marco Coppa. A disposizione: Biondi, Samperi, Mascara, Ricceri.
CITTÀ DI TAORMINA: Cirnigliaro, Caltabiano (57′ st S. Strano), Pantano (79′ st Quintoni), Sardo, Trovato, A. Strano, Petrullo, Ginagò (71′ Mannino), Famà (75′ Spanò), Ancione, Emanuele (57′ Patanè).  Allenatore: Eugenio Lu Vito. A disposizione: Giuffrida, Lo Re, Nicolosi, Puccio. 
Arbitro: Salvatore Montevergine di Ragusa
Assistenti: Cristiano Tina di Siracusa e Marco Riccobene di Enna
Marcatori: 5′ Emanuele (T), 43′ D’Emanuele (L), 52′ Ancione (T), 65′ e 80′ Strano S. (T)
Ammoniti: Ginagò (T), Lorefice (L), Godino (L), Famà (T), Milizia
Espulso al 44′ st Milizia (L)
Corner: 2-2 – Recupero: 2’ e 6’.