Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Sicilia, 1^ Cat. girone E: La “torcida” rossoblù…rimane a terra. L’Asd Lipari, a Bafia senza tifosi

Calcio Sicilia, 1^ Cat. girone E: La “torcida” rossoblù…rimane a terra. L’Asd Lipari, a Bafia senza tifosi

Il pubblico di casa, al Franchino Monteleone di Lipari

I tifosi organizzati del Lipari Inter Club, domenica 24, saranno costretti a rimanere a casa e non potranno seguire la propria squadra, questa volta, non per l’interruzione dei collegamenti con la terra ferma, come capita spesso per le avverse condizioni meteomarine, bensì per il divieto di raggiungere località Pietro Pallio di Bafia (frazione di Castroreale), dove, alle ore 14,30, è in programma la gara del girone E di Prima categoria Sicilia, tra la locale Aquila e gli isolani. Le due squadra, nell’ultimo turno della fase regolare del campionato, puntano a centrare i loro rispettivi obiettivi stagionali, la possibile promozione diretta dei locali, i playoff per gli ospiti.
Entrambi, hanno la necessità di conquistare i tre punti in palio: i biancorossi per avvantaggiarsi sulla concorrenza di Nuova Azzurra e Valle del Mela, gli isolani, per confermarsi il quinto posto che vale la partecipazione ai playoff, molto legata al verdetto dello scontro diretto con i bafiesi.
Insomma un week-end di svolta. Bafia punta a tornare in Promozione dopo dieci anni, dalla stagione 2011-2012, quando giunge 16° nel girone B di Promozione e venne retrocesso, oltre a riscattarsi dal mancato salto di categoria, del 2017-2018, quando si classificò terzo nel girone D di Prima Categoria e poi perse la finale play off  contro il Milazzo Academy San Pietro.
Tornado ai tifosi del Lipari, per loro, in questi giorni, è stato uno choc leggere, sula pagina Facebook del club, il seguente post:
AQUILA BAFIA – LIPARI
Si comunica che, dopo colloqui con la LND di Palermo e dopo telefonata intercorsa con il Presidente dell’Aquila Bafia, la partita in oggetto verrà disputata a porte chiuse..
Contati i responsabili delle comunicazioni del Lipari, per avere la conferma, il nostro interlocutore, si è così espresso: “purtroppo si, è la morte del calcio. Eravamo pronti in 90,  donne, bambini, nonni e papà.  C’è molto da lavorare molto, molto, questo non è calcio.”
Nelle settimane scorse, sempre sulla pagina Facebook, il post di incoraggiamento ad un gruppo di “giovani eoliani” che  – si legge – credere nelle nostre isole e vuole valorizzarle sempre più. Come, ha portato ad un gruppo di dirigenti a formare un nuovo LIPARI CALCIO. Parallelamente è nata la Curva Nord di Lipari: Maria, Clara, Gianluca, Luca, Fatima e Tamara ci hanno seguito in casa ed in trasferta.
Ci hanno e mi hanno fatto sentire sempre il loro sostegno anche nei momenti in cui si usciva da sconfitte. Hanno contribuito con le proprie tasche a comprare la loro tuta come divisa sociale, hanno creato bandiere ed hanno istallato al Franchino Monteleone numerosi striscioni.
È questo lo spirito di Lipari: esserci in modo creativo e con tutto il cuore, non scappare mai e rinascere sempre…
Curva Nord vi ringrazio di cuore, andiamo avanti insieme e vi prometto che ci divertiremo…
FORZA LIPARI SEMPRE
A.rea TESORIERO