Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Giovanile: Appuntamento ad ottobre, ma Angelo Caragliano lascia la guida tecnica del Valle del Mela

Calcio Giovanile: Appuntamento ad ottobre, ma Angelo Caragliano lascia la guida tecnica del Valle del Mela

LE STRADE DI MISTER ANGELO CARAGLIANO ED  IL VALLE DEL MELA SI DIVIDONO.
Come rende noto l’interessato, dopo un campionato, si chiude il rapporto di collaborazione, tra mister Angelo Caragliano (nella foto) ed il Valle del Mela.
In forte dissenso con le linee direttive assunte in questa stagione dalla società, l’allenatore che l’anno scorso aveva condotto gli allievi provinciali ad un passo dalla vittoria del campionato riscuotendo consensi unanimi, ha deciso di guardarsi intorno in quanto desideroso di cambiare aria.
“Sono addolorato – dichiara l’uscente –  nel prendere questa decisione perché lascio un gruppo di ragazzi che si sono spesi in ogni maniera per assecondarmi nel lavoro  svolto dedicandosi completamente  alla crescita  sia morale  che  tecnica. A loro rivolgo un totale ringraziamento e l’augurio di continuare a crescere sotto ogni profilo. L’anno  scorso  s’era  deciso un percorso di crescita  a lungo periodo  con determinati accordi ma, ultimamente non ho percepito più tale intenzione ed allora ho preferito dare ora un taglio, pur se doloroso anche perché c’era la prospettiva di poter disputare il campionato regionale, piuttosto che magari in un secondo tempo, in rispetto dei ragazzi e della società che così avrà  modo di cercare un  sostituto.
Ringrazio Peppe  Nania e  Paolo Mandanici  per  la possibilità offertami”.
Insieme al disimpegno di Caragliano, ci sarà anche quello del dirigente Santino Ilacqua (nella foto), che aveva iniziato lo stesso percorso nel Valle del Mela.
Ormai i due, dopo il passano compiuto, si lasciano alle spalle la recente esperienza.
Così Caragliano, sul dopo: “Onestamente, prima di prendere la decisione di lasciare il Valle del Mela, non ho voluto considerare le tante chiamate ricevute.  Il legame che si era creato con i ragazzi mi teneva in bilico.
Adesso, invece,  avrò modo di valutare. Se dovessi trovare le condizioni che collimano col mio modo di vedere il calcio, potrei anche decidermi. Al momento non posso ancora esprimermi su quello che sarà il mio futuro”.