Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Eccellenza Sicilia: metà stagione da completare e post-season extra-large 

Calcio Eccellenza Sicilia: metà stagione da completare e post-season extra-large 

Per il calcio di Eccellenza, c’è un cauto ottimismo per l’annunciata ripresa dell’attività agonistica, dopo il via libera accordato dal consiglio della Lnd, lo scorso venerdì 5 febbraio 2021.
Un ritorno in campo condizionato, subordinato all’avvio di un iter sulle procedure da seguire, tra i quali il sostegno economico ed un protocollo sanitario ad hoc, oltre al format del campionato. Tutte indicazioni e condizioni, che la Lnd dovrà sottoporre alla Figc, alla quale spetta l’ultima parola. Per il momento, solo il riconoscimento che l’Eccellenza è un campionato regionale di vertice con un collegamento diretto alle competizioni nazionali organizzate dalla LND. Status conferito anche al calcio femminile e il calcio a 5 (maschile e femminile),
Sul format dell’Eccellenza, l’orientamento è quello di completare il girone d’andata con playoff e playout. Una scelta necessaria per ragioni di tempo, stante il fatto che ci sono pochi mesi a disposizione per completare l’intera stagione, prevedendo un ritorno in campo il 15 marzo e dalla metà del mese di febbraio, la ripresa degli allenamenti.
Nel frattempo, i tanti pareri sull’intricata vicenda, non di facile soluzione, considerato che le scelte erano quasi obbligare, visto che la stagione era iniziata e non si poteva suddividere i gironi, come accaduto in altre discipline sportive.
Per i due gironi di Eccellenza Sicilia, fermi dopo la sesta giornata, dal primo novembre 2020, le gare per completare il girone d’andata sono 9, dalla 7^ alla 15^, e quelle da recuperare, in tutto 6, 4 nel girone A, 2 nell’altro.
Il Comitato regionale Sicilia, stando alle indiscrezioni, sembra orientato a completamento del girone di andata e poi di procedere ad una post-sesson allargata, playoff dal 1^ all’8^ posto e playout, dalla 9^ alla 16^classifica, cioè l’ultima in graduatoria.
Nessuna promozione diretta, solo una per girone, al termine dei play off ed una squadra che andrà a concorre all’assegnazione degli ulteriori sette posti per la Serie D, che annualmente sono riserbate alle seconde di Eccellenza dei vari Comitati regionali della Lnd. 
Capitolo retrocessioni, dovrebbero essere quattro, da liberare altrettanti posti in Eccellenza, oltre alle promosse in Serie D, in tutto 6/7, da individuare, stante il probabile blocco, per questa stagione sportiva, dei campionati di Promozione, per i quali, non c’è ancora nessun pronunciamento, un campionato caduto nell’oblio, come Prima, Seconda e Terza categoria.
Tornando all’Eccellenza Sicilia, tra i rumors di questi giorni, quello di una spaccatura all’interno del girone B, la maggioranza (in tutto 9), sarebbe per non tornare in campo,  contro i restanti 7 favorevoli alla ripresa, con le modalità descritte. 
Nel girone A, una buona notizia. Come si legge su Facebook, allo stadio  “Carlotta Bordonaro” di Canicattì, dopo il completamento del nuovo impianto di illuminazione, è stato avviato l’iter per il rifacimento dello stadio, con lavori di messa a norma, ristrutturazione e collocazione erba sintetica.
Un motivo di soddisfazione per il club biancorosso, attualmente primo in classifica nel girone A, insieme al Mazara Calcio.
In questo girone, oltre alle 9 gare da giocare per completare il girone di andata, quelle  da recuperare sono quattro. Cioè: C.U.S. Palermo-Akragas, Castellammare Calcio 94-Parmonval, Marsala-Casteltermini e Unitas Sciacca-Nissa. 
Girone B, recuperi (2): Santa Croce – Carlentini e Siracusa – Atletico Catania.