Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio Eccellenza, avanti per completare il girone di andata e playoff. Stop agli altri campionati

Calcio Eccellenza, avanti per completare il girone di andata e playoff. Stop agli altri campionati

Importanti novità dal confronto di venerdì a Roma, tra i vertici della Lnd ed i rappresentanti dei comitati regionali, dove è stato dato il via libera alla ripresa dell’Eccellenza e dei campionati regionali di vertice, compreso il calcio femminile e il calcio a 5 (maschile e femminile), tutti con un collegamento diretto alle competizioni nazionali organizzate dalla LND.
Per il resto,  nessuna ripresa per gli altri campionati, dalla Promozione alla Terza categoria e neanche ai tornei regionali e provinciali, non rientrando – secondo tale valutazione – di interesse nazionale e  di vertice. 
Per l’Eccellenza, si dovrebbe tornare in campo il 15 marzo, e dalla metà del mese di febbraio, la ripresa degli allenamenti, ma si attendono conferme ufficiali. Sempre a seguito del recente confronto, il consiglio direttivo della Lnd – ha dato delega al Presidente Sibilia e ai consiglieri federali in quota LND – di sottoporre all’esame della FIGC le condizioni per consentire la predisposizione di un protocollo sanitario ad hoc, in vista della ripresa dell’ attività di cui sopra; la richiesta di un contributo straordinario da parte della FIGC per garantire l’effettuazione dei tamponi e della sanificazione degli ambienti con esonero, o comunque, con una forte riduzione delle spese a carico delle Società, nonché di richiedere al Consiglio Federale della FIGC la deroga relativa ai format dei campionati in ambito regionale anche con richiesta in deroga all’articolo 49 delle NOIF, di non dar luogo a retrocessioni e di consentire il mantenimento della categoria per le Società che dovessero rinunciare alla prosecuzione dell’attività per difficoltà economiche.
Il Consiglio Direttivo della LND ha altresì deliberato di richiedere alla FIGC la proroga dei termini dei tesseramenti e dei trasferimenti dei calciatori e delle calciatrici fino al 31 marzo 2021.