Potresti aver perso:
Home / Calcio / Calcio: Derby Milazzo-Pro Mende di Santa Lucia del Mela, una storia vecchia quasi mezzo secolo

Calcio: Derby Milazzo-Pro Mende di Santa Lucia del Mela, una storia vecchia quasi mezzo secolo

Nel 2021, potrebbe esserci il derby tra il Milazzo e la Pro Mende di Santa Lucia del Mela che è prossima al ripescaggio in Promozione Siciliana, dove si trova già il Milazzo (ex Virtus), dall’edizione 2018-2019.
Il derby tra Milazzo e Pro Mende che si giocò nel ’70, potrebbe ripetersi dopo 47 anni, dal 1974, il primo e dopo 45 da quello del 1976.
Da allora, i due centri si sono persi di vista per lungo tempo, ma potrebbero incontrarsi in questa nuova stagione, in conseguenza del possibile ripescaggio nel torneo di Promozione della Pro Mende, traguardo mancato all’inizio dello scorso campionato.
Comprovati, quindi, i trascorsi del club luciese nella Promozione Sicilia di allora, a due girone, come l’attuale Eccellenza, in tre stagioni 1973-1974, 1974-1975, e 1975-1976. Un periodo, come recentemente è stato ricordato, florido calcisticamente per una piccola realtà di cinque mila abitanti, come Santa Lucia del Mela, che andava ad affrontare compagini di grandi città, quali: Enna, Nissa (Caltanissetta), Avola, Vittoria, Scicli, Giarre, Megara Augusta, Adrano, Canicattini, Lipari, Rosolini, Bronte, Taormina, Comiso, Carlentini e la vicina Milazzo.
Ricordiamo, che i rossoblù incrociarono i giallorossi, dopo la retrocessione dalla Serie D del 1973-74, seguita da due stagione di fila nella Promozione siciliana girone B (1974-75 e 1975-76), mentre nel 1976-77, tornarono in Serie D,
Dal canto suo, la Pro Mende, nel 2002-2003, con la denominazione sociale di Atletico Pro Mende, tornò in Promozione, mantenendo la categoria per due anni di fila e nel secondo (2003-2004), conquistò l’ Eccellenza, dopo lo spareggio contro il Torregrotta. Retrocesse nel 2004-2005, dopo i playout contro la Leonzio 1909. Si riprese la categoria dopo nove anni, nel 2014-2015, e venne inserita nel girone C del campionato di Promozione, ottenendo un buon quinto posto che non lasciava presagire la rinuncia della stagione successiva (2015-2016), optando per la Prima Categoria che intende lasciare, attraverso il ripescaggio, non potendo farlo sul campo, a causa dello stop dei campionati.