Non perdere...
Home / Notizie / San Filippo del Mela: Il Presepe ieri e oggi: un salvagente per la collettività

San Filippo del Mela: Il Presepe ieri e oggi: un salvagente per la collettività

Un viaggio all’interno delle visioni sensoriali odierne del presepe, salvagente collettivo e collante solidale in una società in continuo mutamento, sotto il profilo socio-umano, religioso e culturale. Ad intraprenderlo, i Circoli di “Mutuo Soccorso” di San Filippo e Santa Lucia del Mela (attraverso la conferenza intitolata “Il Presepe e la Famiglia”).
Quattro i relatori, uno per ogni tappa del percorso:
– Padre Alessio Mandanikiotis (Archimandrita, ha tracciato la rappresentazione iconico-temporale del presepe);
– Padre Alberico Candela (nel segno del presepe francescano, risalente al 1223 nel Comune di Greccio (prov. di Rieti), ha rievocato la Natività del Bambin Gesù e la personalità del Santo d’Assisi);
– il prof. Giuseppe Anania e Padre Dario Mostaccio (hanno analizzato la società odierna, delineando una diffusa esistenza basata sulle futilità e un ritratto vacuo dei valori più semplici e dei simboli della fede, assenti specialmente nei luoghi pubblici come scuole e uffici).
Ognuno degli interventi (avvenuti presso il rinnovato edificio dell’ex Municipio di San Filippo del Mela, di fronte ad un pubblico numeroso), ha avuto un minimo comun denominatore: il presepe, con la sua memorabile impalcatura sia fisica che morale può ancora essere il baluardo in grado di affrancare l’uomo dai sentimenti di individualismo e frenesia. Può alimentare, al contrario, la riflessione e la fratellanza, consentendoci di esprimere nella più autentica essenza, l’evento salvifico della Natività e l’elogio della semplicità. Una sostanza distaccata dalle derive consumistiche e dalle crisi economiche. Il Natale è più vivo che mai e il suo senso si ritrova nella spoglia grotta di Betlemme.
Un viaggio nei cuori di ognuno di noi, per unirci e renderci tutti famiglia. Il presepe è già stato capace di legare due paesi in un caloroso e storico abbraccio. L’iniziativa, difatti, si snoderà in un concorso che (sul finire delle festività natalizie) premierà le creazioni filippesi e luciesi più belle ed evocative.

conferenza-presepe

La foto della conferenza.