Non perdere...
Home / Comunicati / Presentato a Palazzo dei Leoni di Messina il presepe vivente al Castello di Milazzo

Presentato a Palazzo dei Leoni di Messina il presepe vivente al Castello di Milazzo

PresentazioneDue parole chiave per spiegare il significato del primo presepe vivente che si terrà all’interno del Castello: turismo e coesione sociale.
Così l’assessore al turismo Dario Russo ha introdotto questa mattina a palazzo dei Leoni, la conferenza stampa di presentazione di un evento che coinvolgerà oltre 300 persone, tutte le associazioni cittadine, gli istituti scolastici, le scuole da danza, gli artigiani.
«Il principio – ha detto – è quello di valorizzare i beni di una comunità anche in momenti non stagionali per attrarre differenti fasce e tipologie  di visitatori. E ciò attraverso la partecipazione piena della cittadinanza».
Il sindaco Pino  ha invece spiegato  che  il progetto  si realizzerà  in dieci giornate a partire dal 20 dicembre al 6 gennaio e dunque  non vuole presentarsi come semplice rappresentazione del Natale, ma un “unicum” nel suo genere rispetto ai esempi già rodati sul territorio, relativamente al contenuto culturale e alle realtà cittadine che ne prendono parte.  Il tutto a costo zero.  È quindi un modello da esportare. Mi auguro che il tutto possa avere il riscontro che ci aspettiamo».
Alla conferenza hanno partecipato anche    Andrea Mecozzi presidente della coop. Quetzal Chocolab che ha annunciato la realizzazione di un laboratorio del cioccolato, nell’area del presepe illustrando il percorso di trasformazione del seme di cacao nel prodotto finito e Carmen Falletta  dell’associazione “Matumaini”  (speranza ndr) che opera in Congo e che intende «promuovere un’azione di educazione culturale oltre allo sviluppo economico secondo il principio del “Noi” e non secondo una logica di subordinazione neocolonialista».
Comune di Milazzo
Ufficio Stampa
Comunicato  n. 466 del 18/12/2013.