Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Seduta insediamento Consiglio Comunale. Nastasi Presidente, Capone vice

Milazzo: Seduta insediamento Consiglio Comunale. Nastasi Presidente, Capone vice

Nastasi - presidente

Insediato questa mattina alla presenza del pubblico delle grandi occasioni il nuovo consiglio comunale.
In apertura di seduta (foto in basso) sono state espletate tutte le formalità preliminari, seguite dal segretario generale Vincenzo Princiotta e in particolare si è proceduto alla surroga di Piera Trimboli che si era dimessa nei giorni scorsi da consigliere,  con Francesco Alesci, primo dei non eletti nella lista del Pdr.
Quindi altri adempimenti procedurali  previsti dalla normativa e – così come previsto dall’ordine del giorno – elezione del presidente e del vicepresidente.
In entrambi i casi c’è stata la votazione a scrutinio segreto in quanto il tentativo di arrivare ad una pronuncia per acclamazione, lanciata dal capogruppo dei Dem, Antonino De Gaetano, non ha trovato riscontro nella minoranza, in atto divisa in varie anime. Nel segreto dell’urna il dottor Gioacchino (Gianfranco) Nastasi  della lista (I Democratici) ha ottenuto 21 voti (1 scheda bianca), mentre otto consiglieri (cinque espressione della coalizione che sosteneva l’ex sindaco Pino e tre dell’Udc) hanno abbandonato l’aula prima delle due votazioni.
A seguire Maurizio Capone della lista Ora Milazzo è stato invece investito della carica di vicepresidente con 18 voti favorevoli. Gli altri 4 voti sono stati così suddivisi: 2 Simone Magistri e due schede bianche 2.
Dopo l’elezione sia Nastasi che Capone hanno ringraziato i colleghi consiglieri e l’Amministrazione, auspicando che si possa iniziare un percorso nuovo finalizzato a rilanciare le istituzioni e far sì che le stesse possano riacquistare la fiducia dei cittadini. “Tante sfide difficili ci attendono – ha detto in particolare Nastasi – e per vincerle abbiamo bisogno della collaborazione di tutti”.
Un argomento ripreso anche dal sindaco Giovanni Formica il quale dopo aver prestato giuramento, ha auspicato che tra maggioranza ed opposizione possa esserci dialogo, pur nel rispetto dei diversi ruoli e che l’obiettivo principale deve essere il bene di Milazzo. “La campagna elettorale si è conclusa senza vincitori né vinti, e tutti oggi dobbiamo essere dalla parte dei cittadini. L’atteggiamento dell’amministrazione verso il Consiglio sarà di grande apertura, parteciperemo ai lavori d’aula, e sono convinto –ha aggiunto- che potremo lavorare proficuamente”.
Il sindaco ha poi presentato gli assessori, annunciando anche le deleghe che intende formalizzare. Carmelo Torre  si occuperà di Sviluppo e programmazione economica, Damiano Maisano di Igiene e ambiente, Francesco Italiano di Lavori pubblici e patrimonio, Piera Trimboli di Turismo e pari opportunità, Giovanni Di Bella, di Politiche sociali e solidarietà, Salvo Presti di Cultura.
Comune di Milazzo – Ufficio stampa
Comunicato n. 205  del 30/6/2015.Consiglio 2