Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Rimodulazione del servizio di trasporti. Zona a traffico limitato al Borgo

Milazzo: Rimodulazione del servizio di trasporti. Zona a traffico limitato al Borgo

 

Il sindaco chiede all’Ast la rimodulazione del servizio.

ZTL in via sperimentale al Borgo per regolare la viabilità.

Borgo

Il sindaco Giovanni Formica ha incontrato il direttore dell’AST avanzando la proposta di una rimodulazione del servizio di trasporti in maniera tale da poter garantire anche una navetta notturna, tra la parte bassa della città ed il Borgo. Inoltre si è discusso delle criticità relative al collegamento tra la stazione ferroviaria ed il porto e si è ipotizzato quale soluzione lo spostamento del capolinea dei mezzi nel piazzale della stazione.
“Abbiamo lanciato una serie di proposte – ha detto Formica – e quindi adesso attendiamo le risposte della società. Non c’è dubbio però che il nodo trasporti deve funzionare in maniera tale da fornire risposte ai cittadini. Certo il taglio di oltre il 30% del finanziamento regionale sui trasporti condiziona molti interventi. L’idea è di rivedere il piano corse, potenziandone alcune a scapito di altre, valutando ovviamente le zone dove il ricorso al bus è maggiore”.
L’attuale contratto di servizio prevede un totale di 195 mila chilometri annui di percorrenza a fronte del quale viene corrisposto un importo di 649 mila euro (Iva esclusa), dei quali 382 mila quale contributo regionale e la restante parte a carico delle casse comunali.
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicato n. 269 del 21/7/2015

 

 

Al fine di tentare di risolvere il problema viabilità del Borgo, la nuova Amministrazione ha deciso di istituire in via sperimentale la zona a traffico limitato in tutto il quartiere che sorge ai piedi della cittadella fortificata. Per il momento sarà attuata solo nelle giornate di venerdì e sabato, da mezzanotte alle 3, quando la circolazione in quell’area è letteralmente impossibile, e addirittura diventa off limits pure l’intervento dei mezzi di soccorso.
Tra l’altro anche il Piano del traffico approvato due anni addietro dal commissario straordinario prevede una Ztl limitatamente alla via Impallomeni dall’intersezione con la via del Quartiere sino alla via S. Domenico per l’intero periodo estivo, disponendo i controlli automatizzati. Tale servizio non è però ancora partito e così, in questa fase si comincerà con la presenza dei vigili urbani.
Le zone a traffico limitato saranno le seguenti: via Impallomeni nel tratto compreso tra l’intersezione ed il piazzale San Francesco, via Duomo, via Montecastro, via Immacolata, via Trincera, via dei Castriciani, via San Domenico e via San Giuseppe e via Papa Giovanni XXIII. Ciò determinerà delle sostanziali modifiche alla viabilità. I veicoli provenienti da Capo Milazzo che dovranno raggiungere il centro cittadino percorreranno via Addolorata, via Cambria, via San Giuseppe, viale dei Cipressi, piazzale Cimitero, per poi scendere dai “Cappuccini” sino a Vaccarella. Percorso inverso, ma stesse arterie da percorrere per coloro che dal Centro dovranno salire verso il promontorio del Capo (l’alternativa ovviamente resta sempre la Panoramica di Levante).
In tutte queste zone previsto il divieto di sosta con rimozione forzata. Ovviamente tale limitazione non vale per i residenti muniti di autorizzazione i quali potranno sostare ed accedere nelle ZTL; stesso discorso per gli operatori commerciali, per gli artigiani ed i pubblici esercizi per lo svolgimento delle attività nella zona interdetta alla circolazione.
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicato n. 274 del 22/7/2015