Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Pubblicità sedute commissioni consiliari, nota del consigliere Magistri

Milazzo: Pubblicità sedute commissioni consiliari, nota del consigliere Magistri

Simone MagistriIl consigliere comunale Simone Magistri ha diramato una nota – allegata al presente comunicato attuazione legge regionale nota magistri – in cui facendo riferimento alla normativa regionale, chiede una maggiore pubblicizzazione delle sedute consiliari e “che venga garantita, in attuazione delle superiori disposizioni, e fatti salvi i casi previsti dal Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale, la partecipazione del pubblico alle sedute delle Commissioni consiliari, predisponendo per l’effetto locali idonei e dando più ampia pubblicità in via preventiva della data e dell’orario di svolgimento delle stesse”.  
( Comune di Milazzo – Ufficio  Stampa – Comunicato n. 296 del 03/8/2015).
Al Presidente del Consiglio Comunale di Milazzo
Al Presidente della I Commissione Consiliare del Comune di Milazzo
Al Presidente della II Commissione Consiliare del Comune di Milazzo
Al Presidente della III Commissione Consiliare del Comune di Milazzo
Al Sindaco del Comune di Milazzo
Oggetto: Attuazione delle recenti disposizioni di cui alla L.r. n. 11/2015.
Il sottoscritto Consigliere Comunale,
Premesso
– che, con la legge regionale 26 giugno 2015 n.11, pubblicata sulla Gurs n.27 del 03/07/2015, in vigore dallo scorso 18 luglio, recante "Disposizioni in materia di composizione dei consigli e delle giunte comunali, di status degli amministratori locali e di consigli circoscrizionali. Disposizioni varie", sono stati introdotti tutta una serie di obblighi a carico dei Comuni, specie in materia di trasparenza dei lavori del Consiglio Comunale e delle relative Commissioni consiliari;
– che, in particolare, è stato previsto dall'art. 4 comma 2 della citata legge l'obbligo per i Comuni di predisporre sui propri siti internet istituzionali apposite sezioni dedicate al Consiglio Comunale ed alle singole commissioni nell'ambito delle quali andranno pubblicati i relativi ordini del giorno, ed i verbali dei lavori con indicazione degli orari di inizio e conclusione delle rispettive sedute;
– che, l'art 6 comma 2 della già citata legge impone altresì che, salvi i casi previsti dal Regolamento consiliare, anche le sedute delle commissioni siano pubbliche al pari di quelle del Consiglio Comunale, con la conseguenza che andrà garantita anche in via preventiva la più ampia pubblicità delle stesse;
– che, sempre in materia di commissioni consiliari, si prevede che le stesse debbano preferibilmente svolgersi in orario non lavorativo, evitando dunque di incidere eccessivamente sui bilanci dell'ente, specie per quanto attiene il rimborso dovuto ai consiglieri-dipendenti;
– che, sempre in materia di trasparenza la citata legge regionale n.11/2015 impone ai Comuni di pubblicare mensilmente nella sezione del proprio sito istituzionale dedicata al Consiglio Comunale tutte le spese a carico dell'ente per rimborsi e gettoni di presenza erogati in favore dei consiglieri comunali;
– che, l'attuazione della superiore normativa rappresenta un passo obbligato per garantire alla cittadinanza un'effettiva e tempestiva conoscenza dell'operato dei singoli consiglieri e più in generale dei lavori svolti dal Consiglio Comunale e dalle relative Commissioni consiliari;
Tutto ciò premesso,
Chiede
– un tempestivo adeguamento del sito internet istituzionale del Comune attraverso la tempestiva pubblicazione di tutti i dati e le informazioni imposti dalla recente normativa regionale al fine di garantire ai cittadini una reale partecipazione alla vita politico/amministrativa dell'ente, ferma restando comunque la necessità di procedere il prima possibile ad un adeguamento/aggiornamento di statuto e regolamenti consiliari al fine di conformarli alle attuali previsioni normative;
– che, venga garantita, in attuazione delle superiori disposizioni, e fatti salvi i casi previsti dal Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale, la partecipazione del pubblico alle sedute delle Commissioni consiliari, predisponendo per l’effetto locali idonei e dando più ampia pubblicità in via preventiva della data e dell’orario di svolgimento delle stesse;
– che, in attuazione delle superiori disposizioni, le commissioni consiliari si svolgano preferibilmente in un arco temporale non coincidente con l'orario di lavoro dei partecipanti.
Milazzo, 03/08/2015
Il Consigliere Comunale
Simone Magistri