Non perdere...
Home / Spettacoli / Milazzo: Padri e Figlie al Liga, dal 23 al 28 ottobre 2015

Milazzo: Padri e Figlie al Liga, dal 23 al 28 ottobre 2015

Per la rubrica settimanale, Appuntamento al Liga di Milazzo, curata dalla giornalista  Lorena Lo Presti, la presentazione della pellicola, “Padri e Figlie”, in visone nella città del Capo, da venerdì 23 a mercoledì 28 ottobre 2015

 Nella settimana cinematografica che sta per iniziare il Liga propone la visione del film Padri e Figlie (18.00/20.00/22.00). Giovedì 29 ottobre chiusura settimanale.

Padri e Figlie

Data uscita:  01 ottobre 2015

Genere: Drammatico

Regia: Gabriele Muccino

Durata:  116 minuti
Padri e Figlie

 

La nuova pellicola diretta da Gabriele Muccino “Padri e Figlie” è ambientata nella New York degli anni 80.
Lì vive il protagonista Jake Davis, interpretato da Russell Crowe, scrittore famoso appena premiato con il premio Pulitzer. La vita di Jake cambia a seguito di un incidente stradale in cui la moglie muore e la figlia resta incredibilmente illesa. A seguito di questo episodio il noto scrittore, avrà delle serie conseguenze neurologiche che pian piano gli impediranno di scrivere e di prendersi cura dell’amata figlia Kate.
Jake entrerà così in una clinica psichiatrica per potersi curare, affidando temporaneamente la figlia agli zii. Terminato il periodo di degenza, le cose non miglioreranno, Jake dovrà lottare con le unghie e con i denti per uscire fuori da una profonda crisi professioale ed economica e per ottenere l’affidamento della figlia. Frattanto ha anche ricominciato a scrivere un libro intitolato proprio: “Padri e Figlie”.
Trascorsi circa vent’anni Kate è diventata adulta, ma porta con sé le brutte esperienze vissute nel periodo infantile. Trascorre il tempo deliziandosi con occasionali avventure amorose e curando bambini che hanno subito forti traumi. Grazie all’incontro con Cameron e con una ragazzina speciale, la sua vita sembrerà finalmente destinata ad indirizzarsi verso il binario giusto.
La storia narrata da Muccino in Padri e figlie potrebbe a prima vista apparire ovvia e scontata ma basterà scavare un po’ per capire che non è così. Dietro una storia, infatti, equilibrata e ben costruita, che evidenzia una fase matura del regista di “La ricerca della felicità”  esistono dei personaggi con una grande profondità psicologica e dei comportamenti estremamente verosimili.
Il protagonista Russell Crowe è un personaggio ben costruito, evidente la contrapposizione del suo fisico possente e della sua anima spezzata e fragile dopo la morte della moglie. Degni di nota: le due bambine Quvenzhane Wallis nota per il ruolo di  protagonista nel film  Il re della terra selvaggia  e Kylie Rogers scelta in precedenza da Spielberg per la serie tv The Whispers e gli zii ( Bruce Greenwood e Diane Kruger) perfetti nella loro falsità ed incapacità d’amare. Nella parte contemporanea del film, infine, spicca la dolce Kate (Amanda Seyfried), la ventenne resa debole e fragile dalle avversità che la vita le ha riservato. Ma esiste ancora una possibilità per ricominciare… e Kate sembra che grazie ad essa potrà finalmente tornare a vivere.
di Lorena Lo Presti