Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Nuovo finanziamento per le scuole cittadine

Milazzo: Nuovo finanziamento per le scuole cittadine

ComuneAmmonta a 362 mila euro il finanziamento ottenuto per la ristrutturazione della Scuola Media Garibaldi. Il progetto era stato presentato all’interno dell’avviso pubblico del settembre scorso (Delibera Cipe n. 79/2012), e i soldi stanziati serviranno a rimettere in sesto la struttura. Le somme sono state stanziate dall’assessorato all’Istruzione e alla formazione professionale. A finanziamento concesso gli enti beneficiari avranno l’obbligo di definire le procedure di affidamento dei lavori entro mesi sei dalla data di concessione; ultimare i lavori entro e non oltre mesi ventiquattro dalla data di concessione e poi apporre a conclusione dei lavori una targa identificativa permanente riportante il logo della Repubblica Italiana e della Regione Siciliana, e la seguente menzione: “L’Istruzione e la formazione sono le armi più potenti per cambiare il mondo” Nelson Mandela – Lavori finanziati dalla Regione Siciliana – Assessorato all’Istruzione e alla formazione professionale nell’anno 2014 – Delibera CIPE n. 79/2012 “.
“Un’altra buona notizia per la nostra città – afferma il sindaco Carmelo Pino – perché consentirà di rimettere a nuovo una scuola-simbolo. Questo cospicuo finanziamento premia gli sforzi compiuti finora dall’Amministrazione e dagli uffici comunali. L’obiettivo appena raggiunto fa parte di un programma ambizioso tendente alla riqualificazione di tutti i plessi scolastici. In questi anni il Comune ha partecipato a tutti i bandi relativi alle scuole di proprie pertinenza, recuperando nel corso della legislatura oltre un milione e mezzo di risorse che permetteranno interventi per tutti e tre gli istituti comprensivi e gli edifici collegati (si pensi alla scuola elementare del Tono).
Nessuna opportunità viene tralasciata – continua il sindaco – per troppi anni l’edilizia scolastica è stata trascurata nonostante dovesse darsi la massima priorità. Il nostro operato è testimonianza inequivocabile di un’attenzione vigorosa e rinnovata verso il settore dell’edilizia scolastica e più in generale del mondo scolastico, dove vengono formate le coscienze dei cittadini del domani. Il raggiungimento di standard qualitativi sempre più elevati sia sotto il profilo logistico strutturale che dell’offerta formativa è uno degli obiettivi prioritari che l’amministrazione comunale si prefigge insieme a quello della razionalizzazione e ottimizzazione delle risorse, cercando di predisporre progetti per partecipare a tutte le opportunità offerte dalla normativa nazionale e comunitaria”.
Pino fa anche riferimento alla recente lettera inviata dal neo premier Renzi. “La lettera inviata dal presidente del Consiglio Renzi costituisce una grande opportunità per tutti i Comuni e ritengo che rappresenti davvero un ottimo inizio da parte del governo, visto che l’idea di puntare sulla scuola e sull’educazione per uscire dalla crisi, sia una delle scommesse che dovrà coinvolgere il nostro Paese, proprio a partire dai singoli Comuni“. Renzi si è rivolto, infatti, ai sindaci chiedendo che, entro il 15 marzo, venga inviato all’indirizzo sindaci@governo.it, una nota sintetica su un intervento di edilizia scolastica che l’amministrazione ritiene prioritario, specificando l’indicazione della scuola, il valore dell’intervento, le modalità di finanziamento previsto, la tempistica di realizzazione. Il governo dal canto suo si impegna – nei 15 giorni successivi – a semplificare le procedure burocratiche e a liberare fondi dal patto di stabilità interno.
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicato n. 103 dell’ 11/3/2014.