Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Due consiglieri comunali (capigruppo), divisi sulla chiusura delle scuole. Interviene l’assessore Alesci

Milazzo: Due consiglieri comunali (capigruppo), divisi sulla chiusura delle scuole. Interviene l’assessore Alesci

Emergenza Covid, è scontro tra i rappresentati della lista”Italiano per Milazzo” e “Fare Milazzo”.
Apprendiamo dall’Ufficio stampa del Comune di un botta e risposta, tra i rappresentati della  lista”Italiano per Milazzo”, all’opposizione, e di quella “Fare Milazzo”, di maggioranza, in particolare, tra i rispettivi capogruppo delle stesse, Lorenzo Italiano e Danilo Ficarra. Quest’ultimo,  replica a Lorenzo Italiano, sulla proposta di chiusura delle scuole. Oltre a questo, il consigliere Italiano, a nome degli altri due consiglieri della lista, ha anche chiesto, al neo eletto presidente Oliva, un seduta di consiglio comunale straordinaria ed urgente sull’emergenza Covid, mentre l’altro consigliere della stessa lista, Giuseppe Crisafulli, ha chiesto al sindaco Midili di attivare il Coc (Centro Operativo Comunale), un organismo di comando e di controllo a livello comunale per la gestione dell’emergenza COVID-19. Relativamente alla chiusa delle scuole, suggerita dal consigliere Italiano, c’è un intervento dell’assessore al ramo, Francesco Alesci, pubblicato da “Milazzo in Comune”, bollettino di informazione comunale.
Di seguito i tre comunicati: 
Emergenza Covid, chiesto Consiglio comunale urgente e straordinario

(Lorenzo Italiano e Giuseppe Crisafulli)

Il Capogruppo di “Italiano per Milazzo”, Lorenzo Italiano ha chiesto, anche a nome dei consiglieri della lista, al presidente Alessandro Oliva una seduta di consiglio comunale straordinaria ed urgente per affrontare l’emergenza Covid.
L’intervento fa seguito alla richiesta avanzata nei giorni scorsi dall’altro consigliere della lista, Giuseppe Crisafulli, al sindaco Midili di attivare il Coc.
“Abbiamo deciso di richiedere la convocazione urgente del Consiglio Comunale per discutere e condividere le scelte sulle azioni attuali e future che occorre fare per fronteggiare l’emergenza Covid e cercare di frenare il contagio purtroppo in crescita anche nella nostra città come emerge dai dati ­ – scrive Italiano – ma anche per individuare le soluzioni migliori per il bene della nostra comunità che è stata messa in ginocchio anche dal punto di vista economico.
Rinnoviamo altresì l’invito al sindaco ad attivare il Centro operativo comunale e chiedere il supporto dell’Asp, così come prevede la normativa, per procedere alla chiusura, in via precauzionale, dei plessi scolastici cittadini, visto che molte famiglie continuano costantemente a rappresentarci la loro preoccupazione per alcune situazioni di diffusione del virus che si stanno ripetendo anche nelle scuole elementari dove le lezioni si tengono in presenza”.
“Fare Milazzo”, replica a Lorenzo Italiano sulla chiusura delle scuole

Il Capogruppo di “Fare Milazzo”, Danilo Ficarra (nella foto) è intervenuto a proposito della presa di posizione del consigliere di minoranza Lorenzo Italiano che ha chiesto sia una seduta straordinaria di consiglio comunale per affrontare l’emergenza Covid, sia la chiusura delle scuole cittadine.
“In questi giorni – afferma Ficarra ­ assistiamo a  discussioni su tutti i media nazionali e locali, riguardo l’assegnazione delle zone con relative restrizioni alle regioni (rosso, arancio, giallo).
Fermo restando il diritto di ognuno a dire la propria opinione, anche sull’ultimo DPCM, preme sottolineare che donne e uomini delle istituzioni, soprattutto locali, hanno l’obbligo etico e morale di non fare “chiacchiere da bar”, cambiando opinione nel giro di poche ore, in base a chi si incontra per strada, col mero scopo di ottenere più   like sui social.
Così facendo si rischia di creare solo confusione ed agitazione nella cittadinanza, e, in una situazione emergenziale mondiale, questo è un comportamento irresponsabile. Compito dei rappresentanti politici, come i consiglieri comunali, è dare l’esempio migliore, gestire l’emergenza ed evitare che si esasperino i toni.
Per quel che concerne le prerogative del consiglio comunale sono certo – conclude il consigliere di “Fare Milazzo” che la maggioranza sarà al fianco del sindaco nel difficile compito di decidere come contenere la diffusione COVID-19, cercando di non mettere ulteriormente a repentaglio i difficili equilibri sociali e psicologici delle famiglie, in particolare di quelle con minori in età scolare. Questo è ciò che ci auguriamo anche dall’opposizione: non è argomento sul quale si possa pensare di fare speculazione”.
Chiusura delle scuole e regole da seguire, intervento dell’assessore Alesci
(Fonte Milazzo in Comune), nella foto, l’assessore Francesco Alesci. 
Con riferimento alle continue sollecitazioni da parte delle famiglie relative alla necessità che il sindaco chiuda i plessi scolastici ancora aperti relativi ai bambini della scuola materna, delle elementari e medie, l’assessore alla pubblica istruzione, Francesco Alesci ha inteso chiarire la procedura da seguire nel rispetto della normativa. “L’ultimo Dpcm- afferma Alesci – dice chiaramente “l’attività didattica ed educativa per la scuola dell’infanzia, il primo ciclo di istruzione e per i servizi educativi per l’infanzia, continua a svolgersi in presenza, con uso obbligatorio di dispositivi di protezione delle vie respiratorie, salvo che per i bambini di età inferiore a sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina”. Ciò significa che in maniera autonoma nessun provvedimento può essere adottato dal sindaco che, sulla scorta delle disposizioni dell’istituto superiore della sanità e di una specifica circolare regionale, deve invece attendere una comunicazione ufficiale da parte dell’Asp di competenza, organo deputato al controllo della curva epidemiologica. Tale comunicazione se registra la presenza di focolai all’interno di qualche plesso, determina, a quel punto, il provvedimento del sindaco che con propria ordinanza chiude, in maniera temporanea il plesso interessato per consentire la sanificazione.