Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Degrado rotatorie svincolo. Lungomare di Ponente, aggiudicato l’appalto per la riqualificazione

Milazzo: Degrado rotatorie svincolo. Lungomare di Ponente, aggiudicato l’appalto per la riqualificazione

ComuneDegrado rotatorie svincolo Milazzo, Comune diffida Anas
Il Comune di Milazzo ha inviato una lettera alla direzione dell’Anas per chiedere un intervento immediato di bonifica delle rotatorie che si trovano in prossimità dello svincolo autostradale di Milazzo e a Corriolo e che versano in stato di abbandono per l’assenza di manutenzione. “Quelle rotatorie sono il biglietto da visita di Milazzo, ma lasciate in quelle condizioni finiscono col danneggiare l’immagine della nostra città. Se l’Anas non interviene siamo pronti a farlo noi come Comune addebitando a loro i costi dell’intervento”. Questo in estrema sintesi il contenuto della lettera che rappresenta una vera e propria diffida a porre in essere gli interventi necessari a rimuovere lo spettacolo poco edificante che si presenta sotto gli occhi degli automobilisti che percorrono quel tratto di strada. Le sterpaglie hanno raggiunto il mezzo metro di altezza in alcuni punti, sia nella rotonda a ridosso dei caselli, sia in quella di Corriolo. Secche le foglie delle palme.
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicato n. 290 del 17/6/2014
Litoranea di PoneteVia libera dell’Urega alla gara per i lavori di Ponente
La commissione di gara presieduta dall’ing. Giovanni Raffa (componenti Clemente D’Aveni e Francesca Santangelo) sciogliendo la riserva dopo i reclami presentati nelle scorse settimane da alcune ditte escluse, ha confermato l’aggiudicazione dell’appalto per la riqualificazione del lungomare di Ponente. Ad eseguire i lavori sarà il Consorzio Cassiopea con sede in via Acqueviole a Milazzo composto da Consorzio stabile Cassiopea (mandataria) – Advance System Contro srl (mandante) – Trovato Martino Santo (mandante) che ha offerto un ribasso sul prezzo a base d’asta del 32,62 per cento. Al secondo posto l’impresa Sca.Ce.Bit srl di Piedimonte etneo. Le ditte che hanno presentato offerte sono state 270, le ammesse dopo la prima verifica 266 e successivamente sono state escluse le 27 col maggior ribasso e le 27 col minor ribasso. L’aggiudicazione provvisoria è stata per l’importo complessivo di €. 1.358.892,61 oltre 575.540,36 per oneri di sicurezza e manodopera non soggetti a ribasso d’asta all’impresa L’aggiudicazione definitiva avverrà con determina del dirigente dei Lavori Pubblici del Comune che è anche il Responsabile del procedimento (Rup) a conclusione della verifica della documentazione per il rispetto dei requisiti previsti dal bando. A quel punto dopo i termini di legge si procederà alla stipula del contratto e all’inizio dei lavori. Dal momento dell’apertura del cantiere le opere dovranno essere completate entro 365 giorni e comunque entro il 31 dicembre 2015 il progetto dovrà essere ultimato e collaudato, sia dal punto di vista tecnico che amministrativo.
Con le risorse disponibili si andrà a privilegiare interventi per lotti funzionali, a partire dal Tono che è la zona che indubbiamente necessita di maggiore attenzione. Nello specifico si andrà a sistemare tutto quel tratto sino alla Ngonia, che sarà riportato su un unico piano, saranno realizzate le discese a mare, sistemati i parcheggi e poi si interverrà anche nella zona di San Giovanni.
Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicato n. 291 del 18/6/2014.