Non perdere...
Home / Di tutto un pò / Milazzo: Dal 31/3/17, doppio appuntamento al Liga

Milazzo: Dal 31/3/17, doppio appuntamento al Liga

Nella settimana cinematografica che sta per  iniziare, il Liga propone una doppia programmazione. Alle ore 17.00 e 19.30 continua la visione del film La bella e la Bestia, mentre alle 22.00  verrà proiettato il film The Ring 3.
di Lorena Lo Presti

La bella e la Bestia

Data uscita: 16 marzo 2017
Genere: fantasy, sentimentale
Regia: Bill Condon
Durata:  123 minuti
Formati:  2 d

The Ring 3

Data uscita: 16 marzo 2017
Genere: drammatico, horror
Regia: F. Javier Gutierrez
Durata:  117 minuti

 

La bella e la Bestia
 Ritorna sul grande schermo una delle fiabe più belle di sempre: La Bella e La Bestia. Dopo il successo del 1991 targato Walt Disney, vincitore di ben due oscar, oggi assistiamo ad una rivisitazione in stile live-action diretta da Bill Condon.
La trama
La storia è ambienta a Villeneuve un tranquillo paesino francese in cui vivono Belle ed il padre Maurice. Un giorno mentre si trovava nel bosco, quest’ultimo viene attaccato da un branco di lupi e si rifugia in un castello oscuro e misterioso, dimora di una terribile Bestia. Il padrone del castello rinchiude il malcapitato in una torre. Belle sulle sue tracce, per salvare il padre dalle grinfie della creatura mostruosa decide di sostituirsi a lui, prendendo il suo posto in quel luogo inquietante. Ben presto la ragazza scopre che il castello è abitato da strane creature con le sembianze di oggetti parlanti e da un terribile padrone dall’aspetto sgarbato. La tenacia e la gentilezza della giovane le permetteranno di andare al di là delle apparenze e di entrare in contatto con una persona che di burbero aveva solo l’aspetto, Belle e la Bestia scoprono la passione in comune per i libri ed iniziano ad instaurare un’amicizia. Gli altri abitanti del castello, però, la teiera Mrs Brick, il candelabro Lumiere, l’orologio Tockins  e gli altri,sperano che Belle possa essere la ragazza giusta per spezzare il terribile incantesimo che si è abbattuto sul castello, che una volta rotto potrebbe riportare tutti alla loro vecchia e felice vita.
La recensione
Bill Condon dà nuova linfa vitale ad una fiaba tra le più belle messe in scena dalla Walt Disney. La storia inizia con il racconto di una festa, durante la quale assistiamo alla magia che ha colpito il giovane divenuto successivamente Bestia. Successivamente la storia continua così’ come la conosciamo con l’inserimento di qualche nuova scena che fa conoscere nuove sfaccettature dei personaggi e con l’inserimento di nuovi testi musicali.
Il film di Condon coinvolge molto lo spettatore e non fa per nulla rimpiangere il classico, grazie anche alle bellissime musiche ed alle bellissime canzoni interpretate, firmate da Alan Menken, stesso compositore del 1991. Anche il cast calza a pennello a partire dalla perfetta interpretazione della protagonista Emma Watson. Tra i personaggi secondari spicca Gaston interpretato da Luke Evans, che rispecchia sia caratterialmente che fisicamente la versione animata; davvero buffo e simpatico anche Le Tont il fedele assistente di Gaston.
L’arduo compito del regista appare ben riuscito, non è affatto facile infatti realizzare la nuova versione di un film che aveva conquistato il cuore di grandi e piccini, ebbene Condon sembra esserci riuscito, non tralasciando alcun dettaglio ed anzi regalando al suo vasto pubblico qualche piccolo momento di gioia in più.
The Ring 3
Approda nelle sale cinematografiche  il terzo lungometraggio della saga The Ring, ancora una volta made in Usa , ed  ispirato al romanzo giapponese di Suzuki Koji.
La trama
Dopo essere stato incuriosito dalla storia narrata da un docente universitario, Holt novellino del college, inizia ad approfondire quanto udito in aula. Il ragazzo intrattiene una relazione a distanza con Julia.  Nonostante la lontananza  i due sono sempre in contatto tramite messaggi e videochiamate. Trascorso del tempo Julia non riesce più a mettersi in contatto con lui ed  all’ennesimo tentativo di chiamata una misteriosa ragazza appare nella stanza del suo dormitorio. Avendo capito che qualcosa non va Julia si dirige verso il campus e giunta sul luogo scoprirà che Holt è sparito per non coinvolgerla nel problema inerente la maledizione di Samara .
La recensione
Sono trascorsi dodici anni da The Ring 2, secondo capitolo della saga del film The Ring che aveva appassionato una larga fetta di pubblico. Questo terzo film più che essere definito seguito è una sorta di remake; dando infatti per scontata la presenza di una leggenda sul video maledetto di Samara, il regista ci presenta un cast tutto nuovo, alle prese con le conseguenze di aver visto la pellicola.
Il film che funziona seguendo un filo ben definito, purtroppo è carente di novità. Unici elementi innovativi seppur marginali sono la ricerca di Gabriel mirata allo svelamento del soprannaturale nell’esistenza umana e il fatto che la vecchia videocassetta sia stata rimpiazzata da un file informatico.