Non perdere...
Home / Notizie / Milazzo: Commemorazione dei defunti, gli orari delle visite e la viabilità

Milazzo: Commemorazione dei defunti, gli orari delle visite e la viabilità

Cimitero regolarmente aperto, ma solo due accessi aperti: uno per l’ingresso e l’altro per l’uscita.
Nei giorni scorsi, sopralluogo del sindaco Midili e dell’assessore Capone,  al cimitero comunale. Constatata l’avvenuta pulizia sia delle aree interne sia di quelle esterne che erano invase dalle sterpaglie, oltre alla sistemazione di piantine lungo il viale principale al fine di dare un ulteriore segnale di decoro nell’approssimarsi della ricorrenza dei defunti.
Anche quest’anno il comando della polizia locale ha disposto la modifica della segnaletica nelle strade adiacenti per consentire un migliore afflusso al gran camposanto. Nei giorni compresi dal 31 ottobre è istituito dalle 7 alle 18 il senso unico di marcia sulla via Salita Cappuccini, all’intersezione con piazza Cimitero; mentre giorno 2 novembre vigerà il divieto di sosta e circolazione veicolare sempre su piazza Cimitero, ad eccezione dei mezzi di soccorso, di polizia, dei disabili e delle autorità.
Non sono state disposte restrizioni per la visita ai defunti, ma saranno affissi dei cartelli che ricordano l’obbligo di indossare adeguata protezione delle vie respiratorie.
L’assessore Maurizio Capone ha reso noto che per consentire un afflusso al gran camposanto in maniera più sicura, alla luce dell’emergenza Covid, sono state operate delle modifiche rispetto al passato, assicurando l’accesso da un solo varco, espressamente indicato e l’uscita da un altro, pure identificato con apposita tabella. Inoltre sono stati collocati dispenser con liquido disinfettante per la sanificazione delle mani e cartelli che ricordano l’obbligo di indossare adeguata protezione delle vie respiratorie. Prevista la presenza all’interno dell’area cimiteriale di volontari che vigileranno per evitare eventuali situazioni a rischio.
Capone ha anche invitato i cittadino a cercare di non concentrare le visite nella data della ricorrenza ma di prevedere la visita ai loro cari anche in giorni diversi.
L’Ufficio Stampa