Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: cestini portarifiuti installati a Vaccarella. Sterpaglie e degrado al casello della A20

Milazzo: cestini portarifiuti installati a Vaccarella. Sterpaglie e degrado al casello della A20

 

          Collocati a Vaccarella i cestini portarifiuti

Damiano Maisano 2

cestini

L’assessore all’Ambiente, Damiano Maisano ha comunicato  che a Vaccarella dopo anni di attesa sono stati installati i cestini portarifiuti, richiesti dai residenti per tutelare il decoro e la pulizia del rione.
“Mi auguro – ha detto l’esponente della giunta – che questo intervento semplice sia ben accettato e risolva il problema che si trascinava da tempo della cartacce e rifiuti gettati persino sull’arenile da chi magari facendo la passeggiata serale non sapeva dove poter abbandonare il tovagliolo del gelato o la bottiglietta della bibita. Faccio anche un appello affinché l’uso di questi contenitori sia corretto e non si conferisca magari la spazzatura di casa”.

Degrado svincolo autostradale, intervento di Maurizio Capone

Capone

Sterpaglie e degrado. E’ il biglietto da visita che i turisti vedono varcando il casello autostradale di Milazzo.
A denunciarlo è il vice presidente del consiglio comunale Maurizio Capone il quale ha invitato l’amministrazione a sollecitare il Consorzio Autostradale che gestisce l’area.
«Appena fuori dall’autostrada, allo svincolo di Milazzo, i nostri occhi ormai abituati alla scarsa cura del paesaggio non notano quello che invece i turisti (prevalentemente di passaggio e diretti alle Eolie) vedono come bigliettino da visita della nostra città.
Per questo esorto l’Amministrazione – continua Capone – a sposare una causa che sta a cuore a molti di noi. La mia proposta è semplice: prendiamo contatto con l’Anas e impegniamoci seriamente per trovare una soluzione che renda più gradevole l’ingresso nella nostra meravigliosa Milazzo.
E se l’Anas non risponde…riproviamo!
Questo scenario desolato non può essere considerato decoroso e, soprattutto, non deve essere considerato “normale”».

Comune di Milazzo – Ufficio Stampa
Comunicati del 17/7/2015