Non perdere...
Home / Comunicati / Milazzo: Cantieri di lavoro, predisposti i progetti da presentare alla Regione

Milazzo: Cantieri di lavoro, predisposti i progetti da presentare alla Regione

COMUNEPronti i progetti dei cantieri di lavoro da presentare alla Regione per ottenere le somme necessarie ad impiegare disoccupati per tre mesi in attività di servizio. Il gruppo di lavoro costituito dal sindaco Pino e coordinato dall’arch. Natalia Famà ha predisposto 14 progetti che la prossima settimana saranno approvati dalla giunta e presentati a Palermo, così come prevede il bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 23 agosto. I progetti varati dagli uffici comunali  riguardano interventi riconducibili a compiti istituzionali del Comune come la manutenzione stradale e dei marciapiedi, attività di custodia, pulizia giardini, decoro urbano e, fatto sicuramente nuovo, il settore dei servizi sociali. La legge infatti prevede la presentazione di progetti per «attività di accudimento alle persone anziane e ai diversamente abili. Ogni cantiere prevede l’impiego di 10 persone, per cui se si riuscirà ad ottenere il finanziamento di tutti i progetti presentati, troveranno occupazione 140 persone.  Sei mesi di ossigeno per tutti coloro che non riescono a portare a casa un minimo reddito per la loro famiglie e sono costretti quotidianamente ad inventarsi la giornata facendo spesso inutilmente la spola col palazzo municipale alla ricerca di “qualcosa”.
Nei nuovi cantieri che a differenza di quelli di quattro anni addietro sono di “servizi” e non di “lavoro”, potranno essere ammessi tutti coloro che sono disoccupati privi di patrimonio sia mobiliare che immobiliare, fatta eccezione per la casa principale. Apertura anche ai giovani: il 50 per cento dei destinatari del sussidio dovrà infatti essere di età compresa tra i 18 e i 36 anni, il 20 percento tra i 37 e i 50 anni, un altro 20 per cento sarà destinato a coloro che hanno più di 50 anni mentre il restante 10 per cento sarà diviso a metà tra soggetti portatori di handicap e immigrati dotati di permesso di soggiorno e residenti nel Comune da almeno sei mesi.  Le attività di cantiere comprenderanno un totale di 80 ore lavorative effettive ogni 30 giorni, in base alle quali verrà predisposto il pagamento mensile.
“Dopo l’approvazione in giunta presenteremo i progetti a Palermo – ha detto il sindaco Pino -. Nel frattempo l’Amministrazione ha già dato incarico per la stesura del bando che dovrà essere pubblicato per l’acquisizione delle domande da parte dei soggetti interessati.  Credo che si tratti di una opportunità importante visto che con le somme che mette a disposizione la Regione riusciremo ad avere, sia pure per un periodo di tempo limitato, delle risorse umane da affiancare al nostro personale nei servizi esterni e nel contempo garantire ai beneficiari un reddito a termine”.
Comune di Milazzo
Ufficio Stampa
Comunicato nr. 333 del 13/9/2013.