Non perdere...
Home / Spettacoli / Milazzo: Appuntamento al Liga, dall’11 al 14 settembre 2015

Milazzo: Appuntamento al Liga, dall’11 al 14 settembre 2015

APPUNTAMENTO AL LIGA – Da venerdì 11 a lunedì 14 settembre 2015
di Lorena Lo Presti

Nella settimana cinematografica che sta per iniziare il Liga propone la visione di  Città di Carta con tre spettacoli giornalieri (18.00-20.00-22.00). Martedì chiusura settimanale.                                                                                         

Città di CartaCittà di carta

Data uscita:  03 settembre 2015

Genere:
commedia, avventura, drammatico

Regia:
Jake Schreier

Durata: 
109 minuti

Dopo il successo ottenuto con Colpa delle Stelle, un’altra storia tratta da un romanzo di John Green approda nelle sale cinematografiche: Città di Carta. Il film, il cui  titolo originale è Paper Towns, è diretto da Jake Schreier.Protagonisti della vicenda sono due ragazzi, Margo e Quentin; lei è la ragazza più popolare della scuola, intelligente affascinante e divertente, sebbene un po’ misteriosa, e lui ha un’unica certezza, l’amore che prova verso di lei esistente da quanto lui possa averne memoria. I due che si erano conosciuti da bambini si sono poi persi di vista,
Quentin era diventato il classico bravo ragazzo, vantava ottimi voti, suonava nella banda della scuola e trascorreva i pomeriggi a giocare con i videogiochi insieme agli amici Ben e Marcus. Lei invece era una ragazza molto nota, passava il tempo nella decappottabile del suo bellissimo fidanzato, attorniate da innumerevoli amiche.
Una sera, Margo torna a bussare alla finestra di Quentin, trascinandolo in una strabiliante avventura per le strade di Orlando, la stessa infatti voleva vendicarsi dei suoi amici che non le avevano riferito di aver visto il suo fidanzato in compagnia dell’amica Becca. Inizia così una delle notti più appassionanti che Quentin abbia mai vissuto nella sua vita, una notte in cui succede davvero di tutto; dagli atti vandalici ad un ballo romantico sul’ultimo piano di un grattacielo. La mattina dopo, però, di Margo non si ha più nessuna notizia. Ma Quentin, accecato d’amore nei suoi confronti si convince che la ragazza, gli abbia lasciato dei messaggi, affinché lui possa seguirla. Dopo aver conseguito il diploma così, il giovane parte alla ricerca della sua amata. Quello che scoprirà farà vacillare le sue certezze, ma il lieto fine ci annuncia che tutto si concluderà con un esito positivo.
Il romanzo Città di carta, come il precedente Colpa delle stelle, può contare un notevole successo.
Tantissime le copie vendute e gli elogi ottenuti dai numerosi fan. Eppure nella trasposizione cinematografica, come spesso accade, la storia sembra non trasmettere le stesse emozioni. I personaggi, la cui psicologia è davvero profonda, appaiono molto superficiali, ed anche la storia, in realtà parecchio complessa, appare sterile e limitata all’happy ending. Eppure il film è di gradevole visione per adulti ed adolescenti, perché affronta tematiche di cui dovremmo sempre dover tenere conto, come l’amore, quello idealizzato ma profondo della fase adolescenziale e l’amicizia. Il film fa ridere e sognare ma soprattutto fa passare un’importante messaggio: che anche se non riusciamo a realizzare i nostri sogni, la cosa più bella ed emozionante è cercare di raggiungerli.