Non perdere...
Home / Di tutto un pò / Milazzo: Appuntamento al Liga, dall’1 al 5 dicembre 2017

Milazzo: Appuntamento al Liga, dall’1 al 5 dicembre 2017

APPUNTAMENTO AL LIGA
Da venerdì 01 dicembre 2017 a martedì 05 dicembre 2017
Nella settimana cinematografica che sta per  iniziare,il Liga propone la visione del film Gli Sdraiati  (h. 18.00 – 20.00-  22.00 ).
Mercoledì 06 dicembre il cinema resterà chiuso.
   di Lorena Lo Presti   

 

 

Gli Sdraiati

Data uscita: 23 novembre 2017

Genere: commedia

Regia: Francesca Archibugi

Durata: 103 minuti

 

 

 

Gli Sdraiati è una commedia diretta da Francesca Archibugi tratta dall’omonimo romanzo best seller di Michele Serra.
La trama
I protagonisti della vicenda sono Giorgio e Tito, padre e figlio. Giorgio è un noto giornalista televisivo circondato da amici ed estimatori. Le uniche persone con cui ha un pessimo rapporto sono la ex moglie con cui non si rivolge la parola ed il figlio con cui si limita a mala pena a comunicare. Tito da adolescente che è, vive i propri drammi interiori e non sente la necessità di confrontarsi con il padre. Nonostante l’estrema pigrizia che caratterizza il giovane, Giorgio cerca in tutti i modi di poter essere d’aiuto al figlio, cercando anche di portarlo con se sul Colle della Nasca per la Vendemmia, Tito però rifiuta continuamente i tentativi del padre, preferendo trascorrere il suo tempo con gli amici parlando di aria fritta e giocando ai videogiochi. Le cose cambieranno quando Tito conoscerà Alice una nuova compagna di classe che stravolgerà la sua vita e gli farà scoprire che cos’è l’amore. Parallelamente il rapporto di Tito con il padre sembrerà migliorare. La nuova situazione non sarà però così duratura; in qualche modo infatti il passato di Giorgio è legato a quello di Alice.
La recensione
Come già anticipato, Gli Sdraiati è tratto dall’omonimo romanzo di Michele Serra. L’adattamento cinematografico ha reso necessario un mutamento sostanziale, l’abbandono della forma epistolare, che dava un tocco decisamente originale alla storia ma che non poteva essere riportato in pellicola.
Gli sdraiati parla di un tema caro alla Archibugi, il rapporto tra genitori e figli.  Pienamente riuscita la trattazione della comunicazione tra le due generazioni, fatta di parole troncate, a mala pena accennate, tipiche del linguaggio giovanile odierno, grazie alla fantastica eredità lasciata dalle chat e dagli smartphone. Questa comunicazione dal punto di vista di un adulto ha dell’inverosimile, soprattutto dinnanzi al personaggio interpretato da Bisio, forbito e logorroico. La Archibugi evidenzia come i due emisferi possano sopravvivere separatamente ma  come difficile possa essere il loro incontro.
Lodevoli le interpretazioni dei protagonisti; Claudio Bisio appare invecchiato ma il suo personaggio alterna molteplici emozioni, Gaddo Bacchini, invece, all’esordio nelle sale, ha il difficile compito, tra l’altro ben riuscito, di interpretare l’ adolescente “inetto” .
Forse poco convincente è l’estremizzazione della rappresentazione adolescenziale, che pur avendo i propri codici e le proprie caratteristiche ben definite, viene portata leggermente oltre il verosimile. La visione parzialmente veritiera, a causa di un’eccessiva esasperazione di atteggiamenti, finisce con l’allontanare il pubblico dall’empatia che possa far immedesimare un giovane o un adulto nei panni di uno dei protagonisti, fallendo di fatto un tentativo che poteva invece essere vincente.