Non perdere...
Home / Di tutto un pò / Milazzo: Appuntamento al Liga, dal 9 al 14 marzo 2018

Milazzo: Appuntamento al Liga, dal 9 al 14 marzo 2018

APPUNTAMENTO AL LIGA
Da venerdì 09 marzo a mercoledì 14 marzo
Nella settimana che sta per iniziare il Liga propone la visione del film La forma dell’acqua  (17.00-19.30-22.00). Solo lunedì 12 marzo alle ore 17.30 sarà trasmesso il film  Libere disobbedienti innamorate  ed a seguire La forma dell’Acqua  (19.30-22.00)).

di Lorena Lo Presti

La Forma dell’Acqua
 

Data uscita:
14 febbraio 2018

Genere:
drammatico, fantasy, sentimentale

Regia:
Guillermo Del Toro

Durata: 123 minuti

 

Il Liga propone la visione del film  La Forma dell’Acqua, vincitore di quattro premi oscar, tra cui miglior film e miglior regista, oltre al Leone d’Oro alla settantaquattresima Mostra d’arte cinematografica di Venezia. 
La trama
La vicenda di The Shape of Water (La forma dell’acqua) è ambientata negli Stati Uniti durante la guerra fredda e racconta la storia di Elisa, donna delle pulizie di un laboratorio governativo di ricerca scientifica. La sua vita piuttosto piatta sembra cambiare quando lei e la sua collega Zelda  assisteranno per caso al ritrovamento scientifico di un uomo anfibio proveniente dalla foresta amazzonica. Elisa incuriosita dalla creatura misteriosa inizierà un avvicinamento, che la porterà pian piano ad un vero e proprio innamoramento.
La recensione
Guillermo del Toro ed il Messico hanno trionfato durante la notte degli Oscar portandosi a casa ben 4 premi, tra cui quello di miglior film del 2017, oltre a miglior regista, miglior colonna sonora originale e miglior scenografia. Il film dalla chiara essenza fantasy ha con sé anche degli elementi horror, dati dall’incontro tra una donna ed una creatura mostruosa. La bellezza della pellicola sta nella totale armoniosità di tutti gli elementi, la colonna sonora, la sceneggiatura, la fotografia e il montaggio.
L’acqua è l’elemento portante come si intuisce sin dalle prime scene in cui Elisa la protagonista ci viene presentata, mentre galleggia in stato di incoscienza.
Il suo personaggio spazia da principessa  a donna tipica della sua dimensione umana, seppur proferendo poche parole. La vera protagonista è infatti la sua anima interiore che vive una vita estremamente diversa da quella di Elisa la signora delle pulizie.
Guardando a classici immortali come La Bella e la Bestia o Il Mostro della Laguna nera, Del Toro  inquadra perfettamente sia la tematica che la ricerca estetica, creando un film fatto di emozioni e sentimenti, in cui ampio spazio viene dato all’amore spirituale ed all’amore carnale. Tutti gli amanti del cinema dovrebbero non perdersi questa “pellicola da oscar”.