Non perdere...
Home / Di tutto un pò / Milazzo: Appuntamento al Liga, dal 13 al 18/10/2017

Milazzo: Appuntamento al Liga, dal 13 al 18/10/2017

APPUNTAMENTO AL LIGA
Da venerdì 13 ottobre 2017 a mercoledì 18 ottobre 2017
Nella settimana cinematografica che sta per  iniziare,il Liga propone una doppia programmazione; alle ore 17.00 e alle ore 19.00 verrà proiettato Emoji- accendi le emozioni mentre alle ore 21.00 sarà la volta di Blade Runner 2049.  Solo mercoledì 18 ottobre sarà trasmesso il film Alibi.com

    di Lorena Lo Presti

Emoji- accendi le emozioni

Data uscita: 28 settembre 2017

Genere: animazione, commedia, family

Regia: Anthony Leondis

Durata: 86 minuti

Formato: 2 d

 

Emoji – Accendi le emozioni è un film diretto da Anthony Leondis, con T.J. Miller e James Corden, distribuito da Warner Bros. Italia.
La trama
La storia si svolge all’interno dello smartphone di Alex ed il protagonista è un emoji di nome Gene che vive con tutte le altre emoji in una città chiamata Textopolis. Gene dovrebbe essere il “bah”, ma senza rendersene conto esprime più emozioni. Il suo primo giorno di lavoro ne combina di tutti i colori, arrivando al punto di far quasi formattare il telefono di Alex.  Gene cercherà di risolvere il danno causato facendosi aiutare dai suoi colleghi, l’emoji Dammi il cinque e l’hacker Jalibreak.
La recensione
Nel film diretto da Anthony Leondis le protagoniste sono le emozioni, celate dietro una faccina presente sulle tastiere dei nostri smartphone. Voler dare un volto ed una storia alle emozioni ci richiama  certamente il film Inside out della Pixar, film che aveva ottenuto un notevole successo solo qualche anno fa.
Lo scenario di Emoji  è molto attuale, visto che viene celebrata la cultura digitale, ormai parte integrante delle nostre vite quotidiane. Il design delle simpatiche faccine è curato a dovere ed anche il loro comportamento è umanizzato al punto giusto.
La morale del film è quella di far capire al pubblico adolescenziale che non bisogna subire passivamente il controllo della tecnologia odierna, in particolar modo riguardo al mondo dei social ma che bisogna piuttosto utilizzarla come puro mezzo di espressione. 

Blade Runner 2049

 

Data uscita: 05 ottobre 2017

Genere: fantascienza, thriller

Regia: Denis Villeneuve

Durata: 152 minuti

 

Blade Runner 2049 è un film diretto da Denis Villeneuve, sequel di Blade Runner  del 1982 diretto da Ridley Scott.
La trama:
Il film inizia esattamente trascorsi 30 anni dai fatti accaduti nell’originale. I prodotti della Tyrell sono stati messi al bando. La Wallac, società comandata da Neander Wallace ha acquisito le loro tecnologie per poter sviluppare dei replicanti che possano essere ubbidienti all’uomo e con una longevità indefinita. L’agente K frattanto, è uno dei Blade Runner incaricati di ritirare i vecchi modelli che ancora sopravvivono in clandestinità. Nel corso di una missione scoprirà però un segreto e deciderà di indagare per scoprire la verità. Durante le ricerche s’imbatterà in Rick Deckart, le cui tracce sembravano svanite trent’anni prima.
La recensione
Dopo un’attesa di circa trent’anni,  torna nelle sale cinematografiche il sequel di un film che ha fatto la storia  . L’impresa non è stata tra le più semplici, realizzare infatti il proseguimento di un film così noto è stato sicuramente un grosso rischio. La critica però ha inondato Blade Runner 2049 di giudizi positivi.
Denis Villeneuve sembra esser riuscito a dar vita ad un’impresa davvero ardua , soddisfacendo le aspettative del pubblico e realizzando una storia coinvolgente da diversi punti di vista, da quello emozionale a quello visivo.
Il punto forte sembra infatti essere rappresentato dagli effetti speciali, nonché da un gioco fatto da suoni, luci e colori. Anche la colonna sonora sembra essere azzeccata, seguendo il filone scelto nella versione originale del film e dando alla storia un’essenza decisamente drammatica. 
La struttura è piuttosto lineare seppur con notevoli  colpi di scena che scandiscono l’andamento della storia. Anche i personaggi e le loro storie sono approfondite bene e non influiscono negativamente sull’andamento della trama.
L’ultima nota di merito riguarda l’omaggio fatto a Blade Runner del 1982, durante il film infatti vengono riportati alla memoria personaggi, situazioni e oggetti del passato, che creano un asse di comunicazione tra le vicende del passato e quelle del presente.
di Lorena Lo Presti