Non perdere...
Home / Di tutto un pò / Milazzo: Appuntamento al Liga, da venerdì 21 dicembre 2018

Milazzo: Appuntamento al Liga, da venerdì 21 dicembre 2018

                                                                      APPUNTAMENTO AL LIGA

Da venerdì 21 dicembre il Liga propone la visione del film  Il ritorno di Mary Poppins   (17.00 – 19.30 -22.00).
                                                                           di Lorena Lo Presti

Data uscita:

20 dicembre 2018

Genere:

family,fantasy, musicale

Regia:

Rob Marshall

Durata:

130 minuti

Approda nelle sale a ridosso di Natale: Il ritorno di Mary Poppins, remake del capolavoro della Walt Disney del 1965.
La trama
Il film è ambientato a Londra nei difficili anni della crisi intercorrenti tra i due conflitti mondiali. Al centro della vicenda una famiglia composta da Michael, rimasto vedovo da circa un anno, con tre figli di cui prendersi cura: Annabel, John e Georgie. Per potersi occupare di loro, il padre rinuncia alla passione per la pittura accettando un lavoro in banca. Purtroppo lo stesso istituto reclama la casa ed a corto di denaro per poterla riscattare Michael non sa come fare per andare avanti. Riceverà un aiuto letteralmente “piovuto dal cielo” grazie alla tata dotata di poteri magici “Mary Poppins”.
La recensione
Mary Poppins il Ritorno
è un remake del campione di incassi del 1965, prodotto “ovviamente” dalla Walt Disney. Il film è stato accolto con tanto entusiasmo ma anche con le dovute perplessità. Eppure il regista sembra aver svolto egregiamente il proprio compito,risvegliando la fantasia degli spettatori che forse avevano dimenticato a camminare a testa in giù.
La storia, seppur rivisitata è la stessa di un tempo e le ambientazioni seppur antiche, hanno portato con sé una notevole ventata di nuovo. La famiglia abita ancora in Via dei Ciliegi 17, Michael è rimasto vedovo da circa un anno e le notevoli difficoltà che sta attraversando lo portano ad avere un estremo bisogno di aiuto da parte di una tata con poteri magici.
Il regista ambienta la trama nella Londra in crisi tra le due guerre, precisamente negli anni 30, vent’anni dopo rispetto all’ambientazione dell’originale  e riesce nel suo intento di ricreare la magia di un tempo in un presente che sembra mancare di solidi punti di riferimento.  La bravura di Marshall è stata quella di “rinnovare” alcuni aspetti della vicenda senza alterare la storia originale, modificando gli elementi con una tale maestria da non far ricadere il pubblico nel desiderio di chiudere immediatamente gli occhi e ritrovarsi dinnanzi al vecchio film.
Forse l’unica nota dolente riguarda la protagonista interpretata da Emily Blunt che pur interpretando alla perfezione il suo ruolo non potrà mai far dimenticare la Mary Poppins di Julie Andrews.