Non perdere...
Home / Spettacoli / Milazzo: Appuntamento al Liga, da giovedì 12 a mercoledì 18 febbraio 2015

Milazzo: Appuntamento al Liga, da giovedì 12 a mercoledì 18 febbraio 2015

di Lorena Lo Presti
Cinq.Appuntamento al Liga. Da giovedì 12 a martedì 17 febbraio approda al Liga uno dei film più attesi del 2015: Cinquanta sfumature di grigio (h. 17.00-19.30-22.00), mercoledì 18 febbraio si assisterà alla proiezione di Big Eyes  (h. 18.00-20.00-22.00).
Dopo mesi di attesa finalmente dal 12 febbraio tutte le fan della famosa trilogia letteraria scritta da E.L. James, potranno  soddisfare la loro curiosità.  Cinquanta sfumature di grigio, è tratto, infatti, dal bestseller divenuto un fenomeno mediatico, con all’attivo oltre 100 milioni di copie vendute  tra libri ed e-book, di cui solo 3.500,00 in Italia. Protagonisti della storia Anastasia Steele e Christian Grey, interpretati da Jamie Dornan e Dakota Johnson.
Anastasia è una studentessa universitaria di letteratura inglese; un giorno la sua amica Kate, direttrice del giornale universitario, le chiede di sostituirla per fare un’intervista ad un ricco uomo d’affari.
Anastasia accetta e giunta alla Grey Enterprises si trova catapultata in un ambiente più raffinato di quanto potesse immaginare, di lì a poco, a seguito di un’antipatica caduta incontrerà il famoso magnate, che diversamente da come la stessa poteva immaginare, si rivelerà oltre che giovane, bello da togliere il respiro e con degli occhi splendenti di colore grigio. L’intervista diverrà dunque l’occasione perfetta in cui tanto Anastasia quanto Christian lanceranno dei chiari segnali d’interesse reciproco.  Dopo quel giorno i due si rivedranno ma la giovane studentessa capirà ben presto di non avere davanti a sé un ragazzo come tutti gli altri bensì, come lui non tarderà ad ammettere, un uomo molto particolare, non a caccia di un amore ma di una storia caratterizzata da pratiche sessuali estreme. Dietro le materialistiche attività erotiche praticate da Christian, si nasconde però un passato piuttosto tormentato, che Anastasia inizierà pian piano  ad esplorare, facendosi spazio nelle sfumature che caratterizzano la complicata  vita del giovane.
Ingrediente essenziale della storia, motivo per cui la pellicola viene vietata ai minori di quattordici anni, il sesso. Esso è il vero protagonista della storia e accompagna i personaggi lungo lo svolgersi della vicenda con descrizioni piuttosto dettagliate e talvolta anche parecchio violente. Con delle sequenze molto rapide i personaggi alternano  momenti “dolci” a momenti prettamente fisici, che vedono più volte  Dakota Johnson,  figlia della ben nota Melanie Griffith in scene di nudo integrale.
La storia coinvolge per l’alto tasso di complicità instauratosi tra i protagonisti ed anche la sceneggiatura che gioca molto sugli effetti di luci ed ombre, crea la giusta atmosfera. Piuttosto banali a volte, appaiono invece i dialoghi che rendono la pellicola piuttosto sterile ed infantile. Nel nostro paese, inoltre, diverse scene di sesso spinto sono state censurate, lasciando piuttosto accesa l’immaginazione dello spettatore. Prima ancora di uscire nelle sale Cinquanta sfumature di grigio è stato molto criticato e ha fatto molto parlare di sé. In Italia ne è conseguito il divieto per gli under 14 e in Francia solo per gli under 12, scatenando innumerevoli polemiche.
A Varazze, nel savonese, la proiezione del film in un cinema salesiano è addirittura stata vietata, non per una decisione dei gestori ma per un’ eccessiva indignazione dei cittadini del luogo che sono riusciti ad impedire la proiezione, facendo beccare tra l’altro una multa piuttosto salata alla direzione.