Non perdere...
Home / Di tutto un pò / Milazzo: Appuntamento al Liga

Milazzo: Appuntamento al Liga

APPUNTAMENTO AL LIGA
Da giovedì 06 giugno  il Liga propone la visone del film Pets 2 – Vita da Animali  (h. 18.00-20.00-22.00)
di Lorena Lo Presti

Pets 2 – Vita da Animali
Data uscita: 06 giugno 2019
Genere: animazione, avventura,commedia
Regia: Chris Renaud
Durata: 92 minuti
Pets 2 –Vita da animali è il sequel del noto predecessore campione d’incassi del 2016.
La trama
La vita di Max è fortemente cambiata. La sua padrona adesso, ha una famiglia ed un bambino di nome Liam. Le attenzioni e le premure per il piccolo, faranno sviluppare in Max un fastidioso  tic nervoso. Durante una vacanza, in compagnia del meticcio Duke, Max incontrerà mucche, volpi ed un tacchino, animali che non faranno che accrescere il suo senso di angoscia A dargli una mano sarà il cane da fattoria Rooster che lo aiuterà a liberarsi delle paranoie che stanno notevolmente condizionando la sua vita.
Frattanto in assenza del suo padrone Pomerania Gidget in compagnia della gatta Chloe cerca di portare in salvo il gioco preferito di Max, da un appartamento pieno di gatti.
Il coniglietto Nevosetto, invece, pensa di essere un supereroe dato che la proprietaria lo veste come se lo fosse. Ben presto scoprirà che credere di essere un supereroe ed esserlo davvero è alquanto diverso.
Tutti gli animali della storia sono alle prese con ansie e paure che chissà, se riusciranno a superare.
La recensione
Pets 2- Vita da animali segue parallelamente tre vicende, quelle di Max, Nevosetto e Gidget . La versione italiana riconferma alcune voci note, quella di Alessandro Cattelan per Max,  quella di Laura Chiatti per Gidget e quella di Francesco Mandelli per Nevosetto. Nella versione originale, degna nota la new entry Harrison Ford che da la voce a Rooster, il cane della fattoria.  Il regista Chris Renaud, noto per il precedente Pets del 2016, Cattivissimo me e Cattivissimo me 2 e Lorax sigla con vanto successo questo nuovo film animato della Illumination Entertainment.  Di certo il film è indirizzato ad un giovane pubblico, che non potrà che gradire la goliardia delle scene, in particolare quelle riguardanti Gidget e Nevosetto. La storia di Max è l’unica ad avere delle connotazioni emotive, che oltre a strappare un sorriso portano lo spettatore a qualche riflessione e ad una punta di emozione.