Non perdere...
Home / Spettacoli / Milazzo: 3° Festival Corale Internazionale “inCanto Mediterraneo”

Milazzo: 3° Festival Corale Internazionale “inCanto Mediterraneo”

festivalpremiazioneLe voci slovene dell’University of Primorska Academic Choir (Capodistria – Slovenia) diretto dal M° Ambrož Čopi hanno incantato il pubblico del teatro Trifiletti presente numerosissimo al concorso corale internazionale svoltosi il 23 e 24 Agosto.
La giuria, presieduta dal M° Stojan Kuret (componenti: Carmine Daniele Lisanti, Francesco Saverio Messina, Giuseppe Mignemi e Giovanni Scalici) ha assegnato al coro sloveno la medaglia d’oro e il Primo Premio Assoluto con il Trofeo InCanto Mediterraneo.
Medaglia d’oro anche al Balsai Vocal Ensemble (Vilnius – Lituania), classificatosi al secondo posto, e all’University of the East Chorale (Manila – Filippine) classificatosi al terzo posto; al quarto posto l’Arsis Vocal Ensemble (Lentini – Italia).
Il festival è stata anche una grande festa di musica, suoni, emozioni e voci diverse per stili e generi proposti nelle tre serate del 18, 20 e 22 dedicate alla Sezione Rassegna non competitiva.
È stato proprio l’ensemble vocale Cantica Nova di Milazzo, organizzatore dell’evento e diretto dal direttore artistico del festival Francesco Saverio Messina, ad aprire la kermesse Domenica 18 presentando il suo nuovo lavoro discografico “Radici”, edito da Edizioni Novecento, raccolta di folk songs di diverse parti del mondo e naturalmente della Sicilia.
Largo spazio ai cori siciliani anche nelle serate del 20 e 22 con il coro Iubilaeum di Augusta, il Libere Armonie di Rosolini, il Nostra Signora del Santo Rosario di Milazzo, il Koronovo di Pace del Mela e il Freedom di Catania.
La rassegna ha ospitato il coro Slavej di Harmanli proveniente dalla Bulgaria che si è esibito nelle serate di Domenica e Martedì con due programmi ricchi di brani della tradizione popolare bulgara.
Tutte le serate sono state impreziosite dalla presenza di ospiti musicali scelti dal direttore artistico nell’hinterland milazzese. L’elenco delle guest star si apre con il flautista Fabio Sodano, gradito e atteso ritorno sul palco del Trifiletti, e il pianista e compositore milazzese Michele Catania autore della versione corale di “Fammi ristari, nun mi lassari” della Taberna Mylaensis che il Cantica Nova ha inciso proprio nell’ultimo cd.
Quindi si sono alternati sul palco: The Pretty Riot, giovane gruppo rock milazzese tutto al femminile, il duo Antonio Andaloro e Vito Antonacci, il duo Silvia Pianezzola e Francesco Picciolo, Giuseppe De Luca, Eliana Russo e Francesca Celestino con il Trio Erudes.
Undici cori, 300 cantori, oltre 1.500 spettatori nelle cinque serate, questi sono i numeri di questa terza edizione di InCanto Mediterraneo che l’Associazione Corale Cantica Nova organizza dal 2009 con cadenza biennale.
Il presentatore delle serate, il milazzese Pierpaolo Ruello (di recente premiato alla Camera dei Deputati dalla Presidente Laura Boldrini) ha saputo tenere vivo l’interesse di un pubblico attento e partecipe che ha gremito il teatro nelle serate del festival condividendo la particolare atmosfera del concorso corale.
Lo stesso pubblico che ha inizialmente disapprovato il giudizio della giuria che non ha premiato, a detta dei più, l’University of the East Chorale di Manila il più spettacolare e coinvolgente le cui performance sono state sempre sottolineate da entusiastiche ovazioni.
Così ci spiega il direttore artistico Francesco Saverio Messina, nonché membro della giuria: “tecnicamente è stato premiato il coro più meritevole, una scelta difficile tenendo conto del livello tecnico-vocale dei cori partecipanti che ha portato tre delle quattro formazioni corali in gara a raggiungere la medaglia d’oro riservata a chi ottiene un punteggio superiore ai 90/100”.
Al coro filippino è stato comunque assegnato un premio speciale della giuria per la migliore esecuzione di arrangiamenti con coreografie mentre al coro lituano Balsai il premio speciale per la migliore esecuzione di un brano di un autore contemporaneo siciliano con “Tenebrae factae sunt” di Giovanni Scalici.
Le bellezze naturali e il suggestivo scenario del Castello di Milazzo, finalmente riaperto al pubblico in tutta la sua magnificenza, sono state particolarmente apprezzati dai tanti cantori stranieri che hanno popolato in questa settimana la città.
L’appuntamento è per la IV edizione del festival dal 12 al 19 Luglio 2015 aspettando di riassaporare la magica armonia del canto corale nella splendida cornice milazzese.
Comune di Milazzo
Ufficio Stampa
Comunicato nr.  303  del 30/8/2013.