Non perdere...
Home / Basket / Lega2Gold, Basket Barcellona: Tommaso Fantoni e la voglia di riscatto

Lega2Gold, Basket Barcellona: Tommaso Fantoni e la voglia di riscatto

Maresca e FantoniNella foto, Giuliano Maresca e Tommaso Fantoni.
Proseguiamo per la nostra strada e vi presentiamo Tommaso Fantoni, un altro scudiero alla corte di Coach Perdichizzi.
Fantoni, Ala-pivot di 204 cm per 107 kg, a cui Barcellona ha colpito il cuore, con il proprio spirito e la passione cestistica.
Tommaso Fantoni, cresciuto nel settore giovanile del Don Bosco Livorno. Fantoni nel 2002 cambia colori ma non città, difatti viene chiamato dal Basket Livorno (squadra con la quale farà il suo esordio in Serie A).
Al termine della stagione sportiva 2006-2007, conclusasi con una retrocessione per il suo team, Tommaso passa in forza alla Benetton Treviso, con la quale però gioca solo una parte di stagione per poi tornare in prestito nella sua Livorno.
Il suo apporto a Livorno si è rivelato fondamentale per evitare la retrocessione.
Nel 2008 viene chiamato da Casale Monferrato squadra di Legadue, maglia con cui il lungo Toscano vince il campionato e approda in serie A; in seguito il livornese si trasferisce alla Reyer Venezia.
Lo scorso anno ha subito un brutto infortunio al ginocchio che lo ha costretto a stare fuori per una parte di stagione.
Quest’anno con una grande voglia di riscatto è sceso di categoria insieme a molti altri atleti e ha deciso di indossare i colori della nostra terra.
Lo abbiamo sentito per voi.
Come ben sappiamo, hai ricevuto parecchie offerte da altre squadre nel corso di questo “basket mercato”, tra le tante la tua scelta è ricaduta su Barcellona. Qual è stata la prima impressione e soprattutto cosa ti ha spinto a fare questa scelta?
“La mia scelta è ricaduta su Barcellona poiché fin da subito mi è stato presentato un progetto vincente e serio, quindi,reduce da parecchi mesi di stop per l’infortunio ho ritenuto che questa fosse l’ambiente ideale per la mia voglia di tornare a giocare ad alti livelli.
La prima impressione che ho avuto quando sono arrivato per la presentazione è stata da subito positiva,un ambiente sereno ma con grande professionalità, passione, voglia di migliorarsi e crescere.”.
Che cosa pensi dei tuoi nuovi compagni?
“Per quanto riguarda i “nuovi compagni” conosco molto bene Maresca, compagno di stanza ai tempi di Treviso e della nazionale; con Giuliano c’è una bellissima amicizia. Il resto della truppa l’ho conosciuta grazie alle battaglie in campo,da Filloy a Toppo,a Collins e Pinton, sono tutti grandi professionisti, agonisti e dei bravissimi ragazzi. Questa è un’ottima cosa per legare sin da subito e per fare gruppo.
Nico Natali, invece, l’ho conosciuto molti anni fa quando giocavamo contro in amichevole tra Livorno e Montecatini. Anche lui un’ottima persona, è un elemento molto migliorato da quello che ho potuto vedere la scorsa stagione. Purtroppo non conosco bene Young, ma mi ricorda molto Donell Taylor con cui ho fatto la promozione con Casale, avrò modo di conoscerlo meglio.”
Per terminare abbiamo chiesto a Tommaso di dedicare un pensiero al popolo Barcellonese, lui ha risposto cosi:
“Ai Barcellonesi voglio dire di darci sempre una mano, Sarà un anno molto lungo e faticoso. Avremo bisogno del sostegno di tutti,in ogni azione della partita.
Niente è scontato, anche se la nostra squadra è composta da persone e giocatori di prima fascia; per arrivare a conquistare qualcosa di grande c’è bisogno del sostegno di un palazzo gremito e urlante,proprio come ho visto venendo qua da avversario!”.
Barcellona, 04 settembre 2013
Ufficio stampa Basket Barcellona
Comunicato Ufficiale n. 45  del 4/9/2013