Non perdere...
Home / Comunicati / Istituto d’arte di Milazzo, riunione alla Provincia di Messina

Istituto d’arte di Milazzo, riunione alla Provincia di Messina

Ist-Mercoledì 18 dicembre 2013, nella mattinata, si è svolta alla Provincia regionale di Messina una riunione tra il commissario Filippo Romano, il dirigente Vincenzo Carditello, la dirigente scolastico dell’istituto d’arte, Delfina Guidaldi, accompagnata da una delegazione di studenti e docenti e il sindaco Carmelo Pino (presenti anche l’assessore Romagnolo e il funzionario La Malfa) per fare il punto della situazione sul nuovo edificio che dovrebbe essere realizzato a Milazzo nella via Valverde. In apertura dei lavori è stato l’ing. Carditello a spiegare che il progetto definitivo è stato redatto e ha avuto il via libera anche da parte del consiglio provinciale. In giunta però – ha detto Carditello – non è passato perché nel frattempo sono sopravvenuti i tagli e si è arrivati alla soppressione della Provincia. Il progetto da 7 milioni di euro prevede 35 classi più laboratori e uffici. In attesa di finanziamenti per la palestra gli alunni potrebbero utilizzare quella dell’adiacente liceo scientifico. Col Comune di Milazzo si è trovato un accordo anche per quanto riguarda l’esproprio di una strada d’accesso e l’Ente milazzese attende il progetto esecutivo per poter procedere alla variante dello strumento urbanistico. Vedremo se con i nuovi bandi si riuscirà ad intercettare delle risorse, ma per il momento non si possono programmare dei tempi”.
“Una riunione proficua – ha aggiunto il sindaco Carmelo Pino – per far venire fuori la verità dei fatti che deve prevalere sempre sulla logica delle strumentalizzazioni e delle falsità che spesso vengono portate avanti da chi predilige le bugie. Ringrazio  il commissario Romano e l’ing. Carditello per aver chiarito in modo puntuale le competenze di Provincia e Comune anche per quel che concerne la questione della variante urbanistica relativa al progetto della nuova scuola, dando atto della disponibilità che da tempo il Comune di Milazzo ha dato. Dai loro intervento ritengo sia stato sgomberato ogni dubbio: se il percorso del nuovo plesso scolastico si è arenato, la responsabilità non può essere addebitata a questa Amministrazione”.
Comune di Milazzo
Ufficio Stampa
Comunicato n. 465 del 18/12/2013.