Non perdere...
Home / Altri sport / Football Americano: Le Pink sbaragliano le avversarie e conquistano lo scudetto

Football Americano: Le Pink sbaragliano le avversarie e conquistano lo scudetto

FOOTBALL AMERICANO
A Basiliano tricolore per il team dell’head coach Peppe Strano
Le Pink sbaragliano le avversarie e conquistano lo scudetto.
Di Paolo Boccaccio
Le finali nazionali di flag football a Basiliano in provincia di Udine sono state un grande successo per la spedizione degli Elephants Catania.
Dopo tre giorni di riflettori accesi sulla disciplina del flag football sempre più in crescita, le Pink Elephants confermano di essere le prime in Italia nel Flag Femminile (F3) disputando e vincendo una emozionante e avvincente partita contro le ottime Ranzide Trieste, il Senior Team Elephants di Flag Maschile ha fermato la sua corsa nella semifinale di II divisione ad un passo dalla promozione dopo avere disputato una convincente regular season e una buona fase di playoff. Ma riavvolgiamo il nastro, per quanto riguarda le finali di flag femminile F3 sono 8 le squadre che hanno potuto accedere alle finali divise in 2 gironi che al termine della prima giornata hanno decretato gli abbinamenti per gli scontri diretti della seconda giornata dove infine è stata incoronata la squadra campione d’Italia 2018. Le Pink Elephants nel proprio girone hanno incontrato: Tempeste Busto Arsizio, Lions Bergamo e Ranzide Trieste. Nella partita inaugurale le ragazze di coach Strano hanno imposto un “cappotto” alle Tempeste 40-0; poi si sono ripetute sui Lyons Begamo  47-0, poi hanno chiuso il girone in vetta battendo le Ranzide 52-19. In semifinale le Pink hanno sofferto e battuto le Panthers di Parma 19 a 14.
La finale tra Pink e Ranzide è stata di altissimo livello. Sin dal primo drive di gioco è stata giocata “back to back” con attacchi pass oriented e gioco spettacolare, sulla fine del primo tempo due svarioni della difesa catanese portano le triestine con due touch down di vantaggio all’half time.
Le Ranzide rientrano in attacco ma vengono subito fermate dalle ragazze di coach Strano e salgono in cattedra le Pink. L’attacco mette a segno due importanti segnature con in regia Elisa De Santis e ricezioni determinanti di Ivonne Guglielmino e Alessandra Cicciù, la difesa catanese concede pochissimo con una Alice Giuffrida impenetrabile sul corto e alla Pink riesce con concentrazione, grinta e determinazione un recupero che congela le Ranzide. La doccia fredda arriva sul drive d’attacco determinante delle Ranzide con due sacks della velocissima Chiara Calabrò. Risponde l’attacco catanese con un TD pass su Alessandra Cicciù e il punteggio finale di 31 a 25 scrive un’altra stupenda pagina nell’album delle Pink Elephants e degli Elephants Catania. L’organico delle Pink: : Alessandra Cicciù, Alice Giuffrida, Marta Dimaiuta, Giuseppe Strano, Giorgia Condarelli, Elisa De Santis, Francesca Indorato, Ivonne Guglielmino, Valeria Guglielmino, Claudia Guglielmino, Chiara Calabrò, Giulia Meozzi, Valentina Grasso.
Giuseppe Strano (Head Coach Pink Elephants CT): Abbiamo giocato una semifinale e una finale incredibili, partite molto tirate a dimostrazione di un livello in campo e in side line che si sta alzando costantemente, in semifinale per le Pink protagoinista la difesa che ha securizzato e portato a casa il risultato finale, nella finale l’attacco è stato stratosferico sbagliando pochissimo e segnando quasi in ogni drive. Bravissime tutte e 12 le Pink, un gruppo coeso e affiatato, un particolare plauso per la rookie Ivonne Guglielmino alla sua prima partita importante che ha disputato da protagonista. Sono contentissimo e orgoglioso di riportare a Catania un primo posto italiano ! Prossimo obiettivo l’euro bowl a Barcellona”
Per i ragazzi allenati da Camarda e Bonaccorsi siamo passati al Flag  il torneo è stato all’agrodolce perdono contro i Minotauri Torino, vincono con gli Hedgehogs Boschetto (che poi saranno secondi classificati e neopromossi in 1Div). Da secondi classificati del girone esordiscono nelle WildCard contro i cugini degli Sharks dove la compagine etnea prevale col netto risultato di 40-12; Quindi si passa alle semifinali dove i catanesi giocano una vera e propria battaglia contro i Ranocchi Pesaro UTA  e  riescono a condurre per gran parte del match prima di arrendersi a dei fortissimi avversari sul finale di gara; alla fine il punteggio dice 46-33 per Pesaro con i catanesi che escono dal campo a testa altissima. L’ultima gara è quella valida per il terzo posto contro i Cleavers che superano gli Elephants, visibilmente scarichi fisicamente e mentalmente dopo l’impegno provante della semifinale. L’esperienza di chiude con un ottimo 4 posto alla prima esperienza nel campionato nazionale e la consapevolezza che le migliori squadre della divisione l’anno prossimo dovranno guardarsi ancor di più da questi Elephants.
Fortunato Camarda (Head Coach Flag Senior): “Bellissima esperienza con un importante mix generazionale nel team catanese che fa ben sperare per il futuro. Abbiamo disputato una regula season da protagonisti assoluti con gli Elephants secondi nel ranking nazionale. La fase delle finali è stata la nostra prima esperienza nel settore flag senior con qualche rammarico per la semifinale dove solo negli ultimi minuti abbiamo ceduto ai forti e esperti Ranocchi UTA. Un piazzamento di rispetto che ci incoraggia ad investire in questa disciplina e a puntare alla promozione nella prossima stagione.
Lucio Maugeri (presidente Elephants Catania): Siamo davvero fieri dell’ impegno e dell’entusiamo che le nostre compagini hanno profuso senza risparmiarsi arrivando a disputare le finali nazionali . Ottimo risultato per la squadra maschile che si è dovuta fermare alla semifinale ed ad un pelo dalla promozione , giocando alla pari fino alla fine con squadre esperienti e talentuose . Certo a conti fatti un po di amarezza rimane ma servirà da carica per la prossima stagione, complimenti ai coaches Camarda e Bonaccorsi per questa prima avventura nazionale. Le ragazze sono state meravigliose , mi hanno emozionato per la loro bravura e caparbia, da un punto di vista strettamente tecnico sono a livelli altissimi supportate da un cuore elephants del quale sono detentrici ed ambasciatrici a pieno titolo. Una macchina da guerra che son convinto, daranno soddisfazioni anche in campo internazionale nel prossimo bowl europeo. Standing ovation per tutte loro e per il loro coach Peppe Strano che con dedizione e pazienza le ha portate a questo livello di perfezione. Grazie a nome di tutta la dirigenza per le emozioni e l’orgoglio che ci fate provare come componenti della stessa squadra. La famiglia Elephants non si ferma, chiusa la stagione del flag sabato 13 ottobre presso il campo di hockey di Valverde (CT) abbiamo organizzato un Open Day e successivo Centro Addestramento di due mesi per ragazzi e ragazze dai 15 anni in su. Unitevi anche voi agli Elephants Catania e siate protagonisti delle nostre squadre maschili e femminili di tackle e flag football.

PINK E SENIOR

INSIEME PRIMA DI GIOCARE

L’ESULTANZA DELLE PINK

IN ALTO I CALICI DI…BIRRA