Non perdere...
Home / Notizie / Catania: Una Caretta…caretta sbarca alla Cucaracha

Catania: Una Caretta…caretta sbarca alla Cucaracha

Evento in un lido della Plaia di Catania
Una Caretta…caretta sbarca alla Cucaracha
di Paolo Boccaccio
Giovedì scorso l'amico Enzo Fargione gestore del lido “La Cucaracha” di Catania mi chiama intorno alle 23 in redazione per dirmi che in spiaggia è “sbarcata” una tartaruga marina specie “Caretta Caretta” che sta depositando le uova. Ebbene ci mettiamo subito in azione è osserviamo un autentico miracolo della natura. Fargione emozionato descrive l'evento. Eravamo a cena con alcuni familiari, quando un cliente ha portato esterrefatto la notizia, accorsi sul posto lo spettacolo era davvero spettacolare nello stesso momento commovente. Ebbene ci siamo messi in movimento, abbiamo segnalato il tutto alla Capitaneria di porto e al Wwf.
Subito si è preceduto alla delimitazione dell'area, segnalata agli organi competenti. Il giorno dopo la tartaruga aveva ripreso il suo viaggio in mare dopo aver depositato le uova. Adesso dobbiamo garantire la massima sicurezza per tutto il periodo che precede la schiusa, tra i 50 e i 90 giorni. Le uova posso assicurare sono al sicuro e saremo pronti ad accogliere durante la schiusa le “cucarachine” e permettere loro di tornare in mare».
Un po' di storia; questa specie di tartaruga nei mesi estivi si accoppia per riprodursi al largo delle spiagge. Posseggono una capacità eccezionale di ritrovare la spiaggia di origine, dopo migrazioni in cui percorrono anche migliaia di chilometri. Alcuni studi hanno dimostrato che le piccole appena nate sono capaci di immagazzinare le coordinate geomagnetiche del nido ed altre caratteristiche ambientali che consentono un imprinting della zona di origine. Gli accoppiamenti avvengono in acqua: le femmine si accoppiano con diversi maschi, collezionandone il seme per le successive nidiate della stagione; il maschio si porta sul dorso della femmina e si aggrappa saldamente alla sua corazza, utilizzando le unghie ad uncino degli arti anteriori, poi ripiega la coda e mette in contatto la sua cloaca con quella della femmina.
La copula può durare diversi giorni. Avvenuto l'accoppiamento, le femmine attendono per qualche giorno in acque calde e poco profonde il momento propizio per deporre le uova; in ciò sono facilmente disturbate dalla presenza di persone, animali, rumori e luci. Giunte, con una certa fatica, sulla spiaggia vi depongono fino a 200 uova, grandi come palline da ping pong, disponendole in buche profonde, scavate con le zampe posteriori. Quindi le ricoprono con cura, per garantire una temperatura d'incubazione costante e per nascondere la loro presenza ai predatori. Completata l'operazione, fanno ritorno al mare. È un rito che si può ripetere più volte nella stessa stagione, ad intervalli di 10-20 giorni.

Nella foto la tartaruga mentre deposita le uova

Nella foto la tartaruga mentre deposita le uova

Al centro della foto, il proprietario della Cucaracha Enzo Fargione