Non perdere...
Home / Calcio / Calcio, Lnd Sicilia: Provvedimenti del Giudice sportivo

Calcio, Lnd Sicilia: Provvedimenti del Giudice sportivo

GidComunicati del 28 gennaio 2014:
Commissione Disciplinare Territoriale CU321 CDT 25, leggi CU321 CDT 25  
Cu322 , Giudice sportivo , leggi cu322 del 28 gennaio 2014
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
gara del 4/ 1/2014 MISTERBIANCO – FOOTBALL CLUB ACIREALE1-1; Reclamo Misterbianco.
Dato atto che, successivamente alla pubblicazione sul C.U. 310 del 22/01/2014 della delibera relativa
alla gara in oggetto, sono pervenute le controdeduzioni prodotte dalla Società Football Club Acireale e che le stesse sono state inviate nei termini di cui all’art. 38, comma 3) del C.G.S.; Esaminate le suddette controdeduzioni e respinte tutte le eccezioni preliminari di cui ai punti 1., 2. e 3.; Considerato che la Società Football Club Acireale chiede, poi, che venga deferito alla Procura Federale il Presidente della Società Misterbianco per l’utilizzo, nella gara di cui si tratta, del calciatore Musumeci Giuseppe, non validamente tesserato in quanto trasferito alla suddetta dalla stessa Società Football Club Acireale dopo essere stato tesserato da quest’ultima in costanza di inibizione del Presidente D’Amico Nicola; Per quanto sopra e ad integrazione della delibera di cui al già citato C.U. 310 del 22/01/2014; Si delibera: Di rimettere gli atti alla Commissione Tesseramenti della F.I.G.C. per quanto di competenza in ordine al tesseramento del calciatore Musumeci Giuseppe della Società Misterbianco.
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO gara del 12/ 1/2014
FOOTBALL CLUB ACIREALE – S.GREGORIO A.S.D. 2-1; Reclamo S.Gregorio. Con reclamo ritualmente proposto la Società S.Gregorio chiede l’irrogazione alla Società Football Club Acireale della punizione sportiva della perdita della gara in oggetto per 0-3; la reclamante segnala la posizione irregolare dei calciatori Catalano Orazio, Gallipoli Mario, Marletta Fabio, Cocuzza Giuseppe, Ricca Carmelo, Nicolosi Salvatore, Costa Daniele e Godino Lorenzo, schierati dalla Società consorella sebbene non ne avessero titolo in quanto i tesseramenti dei suddetti sarebbero stati sottoscritti dal legale rappresentante, sig. D’Amico Nicola, inibito dal 3/05/2013 al 31/10/2013, come da C.U. n. 492 del 2/05/2013, e, pertanto, impedito a compiere tali atti; Dato atto che, con provvedimento pubblicato sul C.U. 282 del 9/01/2014, questo Organo di Giustizia rimetteva gli atti alla Commissione Tesseramenti della F.I.G.C. per quanto di competenza in ordine ai tesseramenti di tutti i suddetti calciatori; Per quanto sopra, Si delibera: Di sospendere ogni decisione in ordine al reclamo di cui si tratta.