Non perdere...
Home / Calcio / Calcio A5, Serie B, girone F: i risultati dell’9^ giornata

Calcio A5, Serie B, girone F: i risultati dell’9^ giornata

RutiglianoCalcio A5, Serie B, girone F, 9^ giornata, sabato 7/12/2013. Prima sconfitta in campionato della capolista Città di Villafranca, battuta in trasferta dalla rivale Atletico Belvedere (una gara in meno), seconda forza del girone. La battuta d’arresto, al momento, non pregiudica il primato dei villafranchesi, fermati dopo sette vittorie, di cui quattro in trasferta, ed un pareggio casalingo. Nello stesso turno, secondo pari casalingo degli altri siciliani del girone, il Sant’Isidoro Bagheria, 3-3, contro la Virtus Rutigliano (nella foto).
I risultati della 9^ giornata (sabato 7/12/2013):
Catanzaro Calcio a 5- Puglia Sapori 7-4
Atletico Belvedere- Città di Villafranca 4-1
CSG Putignano – Fata Morgana 6-0
Futsal Melito- Mobili Madeo Mirto 7-0
Sammichele- Kroton calcio a5  3-1
Sant’Isidoro Bagheria- Virtus Rutigliano 3-3
Classifica: Città di Villafranca 22, Atletico Belvedere*21, Catanzaro Calcio a 5*18. CSG Putignano 16, Sammichele 15, Virtus Rutigliano 14, Futsal Melito 13, Puglia Sapori 12, Sant’Isidoro Bagheria 9, Kroton calcio a5*6, Mobili Madeo Mirto 3, Fata Morgana*1.
(*) una partita in meno
Prossimo turno, 10^ giornata (sabato 14/12/2013):
Puglia Sapori- Sammichele
Città di Villafranca- Catanzaro Calcio a 5
Futsal Melito – Sant’Isidoro Bagheria
Kroton calcio a5- Fata Morgana
Mobili Madeo Mirto- Atletico Belvedere
Virtus Rutigliano- CSG Putignano
Serie B: il Tierre Sant’Isidoro spreca e il Rutigliano ringrazia
Due punti persi o uno guadagnato? Il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto?
Sono queste le domande che dirigenti, allenatore, giocatori e tifosi del Tierre Sant’Isidoro si son fatti al termine del match contro i pugliesi del Rutigliano giocato sabato pomeriggio. Sulla carta, la squadra ospite era la favorita assoluta del match: a quota 13 punti in classifica, infatti, sopravanzava i bagheresi di ben 5 lunghezze. In settimana, inoltre,  rossoblù avevano messo sotto contratto Paolo Rotondo, universale classe ’83 con un recente passato in nazionale italiana.
Mister Tripoli, come se non bastasse, si ritrovava con una rosa rimaneggiata viste le squalifiche di Speciale e Fricano e l’infortunio di Piazza.
Il match inizia con le due squadre accorte, che si studiano cercando di capire come e quando affondare il colpo decisivo per andare in rete. Tra le fila dei padroni di casa spicca per intraprendenza Puleo, puntuale negli anticipi difensivi e dinamico nelle ripartenze offensive. I biancorossi hanno il pallino del gioco e decidono di pressare alti i pugliesi, aggrappati al neo-arrivato Rotondo, in campo dal primo minuto. A partire dal 5° minuto cominciano a fioccare le occasioni per il Tierre Sant’Isidoro: Puleo prima e Centineo dopo non riescono a superare la porta dell’attento Desimini. Il Rutigliano pensa solo alla fase difensiva facendosi vedere dalle parte di Scianna soltanto con tiri dalla distanza oppure sfruttando qualche errore avversario. E’ Pisciotta a sbagliare un disimpegno difensivo e regalare la palla agli avversari, bloccati dal palo. Al 10° minuto Puleo semina il panico sulla fascia destra, elude l’intervento del portiere e serve al centro Centineo: smarcato e a porta sguarnita, l’esterno bagherese conclude fuori tra lo sconforto generale. E’ il preludio al gol. Cascino ruba palla in difesa e fa partire un rapido contropiede 3 contro 2. Sulla sinistra riceve palla Enzo Di Salvo, bravo di prima a servire sul secondo palo l’onnipresente Puleo: 1-0 al 13°. L’ingresso in campo di Cascino risulta decisivo tanto che l’avanti casteldaccese ha un’altra occasione in contropiede per aumentare il vantaggio, ma a tu per tu con il portiere avversario è il palo a strozzare in gola l’urlo di gioia. Le occasioni da gol ci sono ma manca la solita cattiveria sottoporta. In difesa non si rischia e Scianna è pressoché inoperoso. Quando mancano 3 minuti alla fine del tempo Centineo si inventa un’imbucata che trova smarcato il solito Puleo, bravo a concludere a rete senza esitazioni. E’ il 2-0. Nei restanti due minuti Pisciotta sbaglia a porta sguarnita il possibile 3-0, mentre Scianna si rende protagonista di una grande parata su punizione insidiosa.
Nel quintetto del secondo tempo si rivede tra i titolare Tony Di Salvo, tornato in gruppo dopo un brutto infortunio. Il Tierre Sant’Isidoro, contrariamente alla prima frazione e soprattutto ai suoi avversari, entra in campo con meno vigore e con molta leggerezza. Tanti sono gli errori in fase d’impostazione e il Rutigliano ha la bravura di saperli sfruttare a dovere. Al 3° minuto è Dell’Olio a rianimare le speranze pugliesi con la rete dell’1-2. Mister Tripoli decide di inserire Cascino al quale bastano pochi secondi per cambiare nuovamente l’esito del match. Palla rubata in difesa e lunga progressione coast-to-coast fino all’area avversaria: tiro di destro ad incrociare che si insacca all’incrocio dei pali per il momentaneo 3-1. La rete del pivot biancorosso ridà forza ai padroni di casa che controllano bene la partita non concedendo molto agli avversari. Tuttavia, la partita è tutt’altro che chiusa e il Tierre Sant’Isidoro non riesce a tramutare in gol alcune nitide occasioni. Al 13° minuto il Rutigliano quasi non crede di essere ancora sotto di due gol e grazie a Lestingi si trova addirittura ad una sola lunghezza dai padroni di casa. Nonostante la rete del 3-2 i padroni di casa continuano a macinare gioco e palle gol sprecate, prima con Di Salvo e poi con Pisciotta. A 4 minuti dalla fine il gol beffa, siglato da Rotondo. 3-3 e inerzia della partita che passa improvvisamente ai pugliesi. Rotondo ci prova ancora da lontano ma Scianna si supera mandando la palla in angolo. Poco altro da aggiungere per un match che al Tierre Sant’Isidoro è sfuggito di mano per i troppo errori sottoporta . Il Rutigliano non ha rubato nulla, bravo a restare attaccato al match sino alla fine non perdendo la testa e restando concentrato fino alla fine.
Prossimo impegno per i bagheresi è fissato a sabato 14 dicembre, in trasferta, contro il Futsal Melito.
Addetto stampa della Tierre Sant’Isidoro
Salvatore Orifici