Non perdere...
Home / Calcio / Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z: Sant’Isidoro Bagheria, battuto il Kroton

Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z: Sant’Isidoro Bagheria, battuto il Kroton

Sant’Isidoro Bagheria, battuto il Kroton. Domenica sfida al vertice contro l’Acireale.
Archiviata la 16^ giornata, quella di domenica 26/1/2014, il prossimo turno, la 17^ giornata, domenica 2 febbraio 2014, propone il confronto fra la capolista Acireale e Sant’Isidoro Bagheria, riposa l’Augusta.
16^ giornata, i risultati delle gare di domenica 26/01/2014:
Catania C5- Augusta 4-7
Catanzaro Calcio a 5- Fata Morgana 2-5
Futsal Melito- Cataforio 3-4
Sporting Peloro Messina- Città di Villafranca 3-12
Sant’Isidoro Bagheria- Kroton calcio a 5 7-2
Riposava: Acireale
Classifica: Acireale 39, Augusta (-3) 30, Sant’Isidoro Bagheria 33, Fata Morgana 27, Futsal Melito 23, Catania C5 23, Cataforio 21, Città di Villafranca 12, Kroton calcio a 5 12, Catanzaro Calcio a 5 6, Sporting Peloro Messina 6.
Prossimo turno, 17^ giornata (domenica 2/2/2014):
Città di Villafranca- Catanzaro Calcio a 5
Kroton calcio a 5- Futsal Melito
Cataforio- Sporting Peloro Messina
Acireale- Sant’Isidoro Bagheria
Fata Morgana- Catania C5
Riposa: Augusta
**Under 21: battuto il Kroton, adesso sfida al vertice contro l’Acireale
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La formazione Under 21 del Tierre Sant’Isidoro guidata da mister Conti Guglia ha avuto la meglio sui pari età del Kroton, formazione calabra che, come ci suggerisce il nome, proveniva da Crotone. Una partita che, dando un rapido sguardo alla classifica, non avrebbe dovuto particolarmente preoccupare la compagine bagherese, seconda in classifica e con diversi punti di vantaggio sugli avversari.
Privo dello squalificato Chiello e degli indisponibili Sapienza e Mignosi, mister Conti Guglia ha dato fiducia a Maggio tra i pali, Castronovo centrale, Scianna e Gullo laterali con Cannata pivot. Formazione a trazione anteriore a dimostrazione del fatto che l’obiettivo dei bagheresi fosse quello di mettere le cose in chiaro sin dai primi minuti.
Sin dai primi minuti, tuttavia, i bagheresi hanno dovuto vedersela con un combattivo Kroton, attento in difesa e pericoloso in contropiede. Il protagonista del Tierre Sant’Isidoro, infatti, è Daniele Maggio, estremo difensore biancorosso bravo a sventare tutti i pericoli che i calabresi hanno creato durante la prima fase di gioco. D’altro canto, anche il portiere del Kroton ha dovuto ricorrere agli straordinari per evitare la capitolazione della propria squadra. E quando non era lui ad intercettare le conclusioni dei padroni di casa, era il palo a strozzare in gola l’esultanza degli uomini di Conti Guglia. Tra vari capovolgimenti di fronte, il risultato pare non volersi sbloccare. Ad un certo punto, Conti Guglia decide di giocarsi la carta Zizzo, pivot classe ’95 che finora aveva racimolato pochissimi minuti con l’Under 21. Zizzo, quasi incredulo, entra in campo con grinta e determinazione, facendosi dare la sfera e concludendo dalla distanza ad incrociare con il destro: gol. Esultanza irrefrenabile per l’avanti bagherese, che dedica la realizzazione proprio a mister Conti Guglia che spazio e fiducia gli ha dato in una fase delicata del match. A questo punto il gioco dei padroni di casa diviene più sciolto e corale e lo stesso Zizzo avrebbe modo di raddoppiare le marcature, ma il suo tiro da distanza ravvicinata sfiora il palo e termina sul fondo. Un brutto infortunio alla spalla mette fuori causa Castronovo, sostituito da Puleo al centro della difesa. La pressione dei padroni di casa diventa insistente, anche grazie all’ingresso in campo di Pisciotta, bravo a pressare il portatore di palla ospite. Il gol del 2-0 è frutto di una bella azione corale, conclusa in rete da una deviazione fortuita di un difensore intento ad intercettare un passaggio di Puleo diretto al secondo palo. Pochi minuti dopo arriva anche la terza marcatura, questa volta tutta firma dello stesso Puleo. Manca poco alla fine della prima frazione, ma c’è ancora tempo per Cannata di gonfiare la porta avversaria capitalizzando al massimo un assist al bacio di Pisciotta.
All’intervallo mister Conti Guglia cerca di mantenere alta la concentrazione dei propri ragazzi, cosa che riesce e con profitto. Luparello sostituisce Maggio tra i pali, mentre è Di Salvo a gonfiare la porta avversaria dopo un clamoroso errore sottoporta di Cannata. I padroni di casa giocano sul velluto, rischiando poco in difesa e attaccando con intelligenza l’avversario. Il punto del 6-0 è opera sempre di Puleo, lesto a destreggiarsi all’interno dell’area di rigore battendo imparabilmente l’estremo difensore di casa. A 10 minuti dalla fine, il gol del Kroton con un tocco sotto che mette fuori causa Luparello. La reazione del Tierre Sant’Isidoro è immediata e porta la firma di Di Salvo, il quale non deve far altro che spingere in rete un pallone d’oro regalatogli da Pisciotta, oggi in versione assist-man. Sul punteggio di 7-1 i padroni di casa tirano colpevolmente i remi in barca, subendo la rete del 7-2 a causa di uno svarione difensivo.
Finisce così, 7-2. Vittoria importante in vista della supersfida in programma domenica prossima al “PalaVolcan” di Acireale contro i padroni di casa e padroni del girone “Z” del campionato Under 21 nazionale.
Addetto stampa Tierre Sant’Isidoro
Salvatore Orifici