Non perdere...
Home / Calcio / Calcio a5 Maschile, Under 21: Girone Z, Acireale e Bagheria al primo posto della classifica

Calcio a5 Maschile, Under 21: Girone Z, Acireale e Bagheria al primo posto della classifica

Bagheria Under 21Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z, i risultati della 5° giornata  (domenica  03/11/2013). Turno di riposo per l’Acireale, raggiunta al primo posto dall’Isidoro Bagheria (nella foto).
5^ giornata, domenica 3/11/2013:
Augusta –  Catania C5 3-5
Fata Morgana-Catanzaro Calcio a 5 11-4
Cataforio-Futsal Melito 3-2
Città di Villafranca-Sporting Peloro Messina 6-2
Kroton calcio a 5-Sant’Isidoro 2-9
Riposava: Acireale
Classifica: Acireale 12, Sant’Isidoro Bagheria  12, Futsal Melito 10, Catania C5 7, Città di Villafranca 6, Cataforio 6, Fata Morgana 6,
Augusta (-3) 6, Sporting Peloro Messina 3, Catanzaro Calcio a 5 3, Kroton calcio a 5 0.
Prossimo turno, 6° giornata ( domenica 10/11/2013):
Catanzaro Calcio a 5- Città di Villafranca
Futsal Melito- Kroton calcio a 5
Sant’Isidoro Bagheria- Acireale
Catania C5- Fata Morgana
Riposa: Augusta
Under 21: il Tierre Sant’Isidoro suona la quarta sinfonia e si porta in testa alla classifica
Chiamatela sorpresa, outsider, rivelazione. Chiamatela come volete. Ma in questo momento la formazione Under 21 del Tierre Sant’Isidoro è una splendida realtà. 5 partite, 4 vittorie e una sconfitta. Ergo, primato in classifica in coabitazione con l’Acireale, prossimo avversario dei bagheresi in campionato. Una squadra che non ha individualità con mezzi tecnici devastanti o fuori categoria. Una squadra che punta tutto sul gruppo, dove ogni singolo elemento lotta per il gruppo, ormai diventato famiglia grazie alla cura e agli insegnamenti di mister Conti Guglia, vero e unico artefice di questo piccolo miracolo sportivo.
Privi di bomber Sapienza e del vice capitano Gullo, oltre che della coppia Puleo-Pisciotta solitamente aggregati dalla prima squadra, il Tierre Sant’Isidoro si apprestava ad affrontare questa lunga trasferta calabrese con soli 8 calciatori e con un’immensa voglia di portare a casa questi benedetti 3 punti.
Pronti-via sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio. E’ una bomba all’incrocio di Ciro Scianna a bucare la porta avversaria, dopo 3 minuti di gioco. I ragazzi girano bene il pallone, cercando il varco giusto per imbucare la sfera e incrementare il vantaggio. Il Kroton spinge di rimessa e spesso diviene pericoloso dalle parti di Maggio. A 10 minuti dalla fine, i padroni di casa si portano sul pareggio: bellissimo gol, un pallonetto che Maggio non poteva controllare. 1-1. Adesso la partita si gioca sui nervi. Botta e risposta, le due squadre non si risparmiano, entrambe desiderose di siglare la rete del pareggio. Mancano poco più di 2 minuti alla fine del primo tempo quando capitan Chiello serve con una grandissima imbucata Di Salvo, bravo ad eludere l’intervento del portiere e riportare il Tierre Sant’Isidoro in vantaggio. Negli ultimi istanti di prima frazione si mette in mostra Maggio con un bell’intervento che chiude temporaneamente le ostilità.
Se nel primo tempo si è notato un certo equilibrio, nel secondo la squadra di mister Conti Guglia ha fatto di tutto per dimostrare che questo non c’era, giostrando il pallino del gioco come meglio credeva e aggredendo gli avversari in lungo e in largo. Scianna si rende protagonista di una grande azione sulla sinistra, conclusa con un bell’assist a capitan Chiello, bravo a superare con un morbido pallonetto il portiere avversario. Le occasione adesso si susseguono con un ritmo frenetico. La rete del 4-1 la sigla ancora una volta Guido Di Salvo, doppietta personale per lui. Lo stesso Di Salvo poi è bravo ad assistere, un minuto dopo, Scianna: inserimento vincente e rete del 5-1 ospite. Mancano 13 minuti, il Sant’Isidoro domina ma deve subire la rete dei padroni di casa: disattenzione difensiva pagata caro e 2-5. La rete rivitalizza un minimo il Kroton. La partita è più combattuta, in alcuni tratti diventa anche spigolosa con picchi di nervosismo. Mancano 9 minuti, entra Cannata per l’infortunato Scianna. Il classe ’96 è tutto un peperino e ha tanta voglia di dimostrare il proprio valore. Passano pochi secondi e va subito in gol con un piatto che spiazza l’estremo difensore casalingo. 7 alla fine ed è ancora Cannata a bucare la rete per la settima volta. La partita è in pieno controllo dei bagheresi, che adesso possono usufruire anche di un calcio di rigore. Si incarica della battuta lo stesso Cannata: piatto nell’angolino e tripletta per lui. 8 a 2 per il Tierre Sant’Isidoro. Sant’Isidoro al bonus di falli e Kroton sul dischetto del tiro libero: botta angolata che Maggio intercetta e neutralizza. La partita sta per volgere al termine ma Cannata non è per nulla sazio. Segna la rete del 9-2 che vuol dire anche poker personale per lui. La partita termina così. In virtù del turno di riposo osservato dall’Acireale e grazie alla vittoria del Cataforio sul Futsal Melito, il Tierre Sant’Isidoro si trova in testa alla classifica a quota 12 punti, assieme all’Acireale e 2 punti sopra il Futsal Melito.
Prossima sfida in programma domenica 10 novembre, alle ore 11, al Palasport “Dalla Chiesa” di Bagheria contro la capolista Acireale. Una sfida che non ha bisogno di presentazioni e inviti alla partecipazione.
Addetto stampa
Salvatore Orifici