Non perdere...
Home / Calcio / Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z: 15^ giornata

Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z: 15^ giornata

Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z, i risultati della 15^ giornata (domenica 19/01/2014):
Kroton calcio a 5-Acireale 1-4
Augusta- Catanzaro Calcio a 5 6-5
Città di Villafranca- Futsal Melito 2-8
Fata Morgana- Sporting Peloro Messina 8-3
Cataforio- Sant’Isidoro Bagheria 5-1
Riposava: Catania C5
Classifica: Acireale 39, Augusta (-3) 30, Sant’Isidoro Bagheria 30, Fata Morgana 24, Futsal Melito 23, Catania C5 23, Cataforio 18, Kroton calcio a 5 12, Città di Villafranca 9, Catanzaro Calcio a 5 6, Sporting Peloro Messina 6.
Prossimo turno, 16^ giornata (domenica 26/01/2014):
Catania C5- Augusta
Catanzaro Calcio a 5- Fata Morgana
Futsal Melito- Cataforio
Sporting Peloro Messina- Città di Villafranca
Sant’Isidoro Bagheria- Kroton calcio a 5
Riposa: Acireale
Under 21: Cataforio- Sant’Isidoro Bagheria 5-1
Al Tierre Sant’Isidoro non riesce l’impresa, il Cataforio esulta
Non è riuscita l’impresa di espugnare il campo del Cataforio al Tierre Sant’Isidoro under 21 di mister Conti Guglia, arrivato in Calabria con appena 8 calciatori, di cui soltanto 6 di movimento. Una trasferta nata male e terminata peggio: tra infortuni e indisposizioni, i biancorossi non hanno potuto contare su Sapienza, Puleo, Pisciotta, Mignosi e Zizzo.
Contro un Cataforio organizzato e al completo, riuscire a fare punti sarebbe stato compito arduo e i bagheresi lo hanno potuto appurare sin dai primi minuti di gioco.
Tuttavia, gli ospiti sono sempre stati in partita fino alla fine del match, dominando ampi tratti della prima frazione di gioco e sprazzi della seconda. Mister Conti Guglia dà fiducia a Luparello in porta con Chiello centrale, Castronovo e Gullo sugli esterni e Scianna pivot.
Il Cataforio decide di aspettare gli avversari e colpire in contropiede. Dall’altro lato il Tierre Sant’Isidoro attacca alto i padroni di casa, tentando di anticipare le trame avversarie e impostare il proprio gioco. E questo agli uomini di Conti Guglia riesce, e anche bene. Il Cataforio non riesce ad uscire dalla propria metà campo, salvo svariare occasioni. Gli ospiti, tuttavia, costruiscono tanto ma concludono poche volte in porta. E quando lo fanno, l’estremo difensore di casa risulta decisivo e in alcuni tratti miracoloso. Gullo, Scianna e Chiello sprecano dinanzi al portiere, mentre dall’altro lato il Cataforio tenta alcune ripartenze senza particolari pericoli per Luparello.
Al 12′ minuto punizione dal limite per i padroni di casa dopo un dubbio fallo di Gullo. Tiro deviato prima da Chiello e poi da Luparello: palla che si impenna ed entra in rete. 1-0. Gli ospiti non si lasciano abbattere e continuano a creare occasioni su occasione, non riuscendo però a concretizzarle. A 5 minuti dalla fine Chiello tira di sinistro al volo su schema da calcio d’angolo: la palla bacia il palo ed esce fuori. Ribaltamento di campo e rete del Cataforio, 2-0. I padroni di casa sono bravi ad uscire dal pressing con schemi studiati e ben eseguiti. Il Tierre Sant’Isidoro raggiunge il bonus di falli e manda i calabresi sul dischetto del tiro libero: fortunatamente per Luparello la conclusione finisce fuori. Prima della fine della prima frazione, colossale occasione per dimezzare le distanze gettata al vento da parte del Tierre Sant’Isidoro. In due contro il solo portiere, Di Salvo e Gullo sbagliano facendosi intercettare il pallone dall’estremo difensore casalingo. Un minuto dopo Scianna conclude in porta a botta sicura a un metro dalla linea di porta: miracolo del portiere e porta stregata.
All’intervallo mister Conti Guglia sprona i suoi uomini e li incoraggia a continuare a dare il massimo.
Al 4′ minuto finalmente arriva il gol. Chiello conclude in rete un’azione carambolesca dopo che il pallone aveva toccato la traversa. 2-1 e Tierre Sant’Isidoro in partita. Passano due minuti e su rilancio di Maggio Cannata stoppa il pallone di petto e al volo serve l’accorrente Chiello: il capitano biancorosso conclude di sinistro e incoccia il palo. Gol sbagliato, gol subito. Ripartenza fulminea e 3-1. Gli ospiti continuano ad attaccare ma l’impressione è che sulla linea di porta del Cataforio ci sia un muro invisibile.
In campo non manca nervosismo e Chiello perde le staffe facendosi espellere dal direttore di gara: a questo punto gli uomini di movimento a disposizione di Conti Guglia sono soltanto 5.
Il Tierre Sant’Isidoro prova la tattica del portiere in movimento che non porta nessun effetto. Nel finale di gara arrivano altre due reti per i padroni di casa, contro un Tierre Sant’Isidoro mai domo ma stremato dalla stanchezza. 5-1 il risultato finale.
Prossimo impegno in programma domenica alle 12 al Palasport “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Bagheria contro il Crotone.
Addetto Stampa Tierre Sant’Isidoro
Salvatore Orifici