Non perdere...
Home / Calcio / Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z: 14 ^ giornata, Acireale guida la classifica

Calcio a5 Maschile, Under 21, girone Z: 14 ^ giornata, Acireale guida la classifica

Bagheria 2Successo della capolista Acireale, 9-1 contro i calabresi del Cataforio. Acesi seguiti dal Tierre Sant’Isidoro Bagheria (nella foto), 8-4 nel derby contro il Città di Villafranca.
I risultati della 14^ giornata (domenica 12/1/2014):
Sporting Peloro Messina- Augusta 2-6
Futsal Melito-Fata Morgana 6-7
Acireale- Cataforio 9-1
Sant’Isidoro Bagheria- Città di Villafranca 8-4
Catanzaro Calcio a 5 – Catania C5 1-3
Riposava: Kroton calcio a 5
Classifica: Acireale 36, Sant’Isidoro Bagheria 30, Augusta (-3) 27, Catania C5 23, Fata Morgana 21, Futsal Melito 20, Cataforio 15, Kroton calcio a 5 12, Città di Villafranca 9, Catanzaro Calcio a 5 6, Sporting Peloro Messina 6.
Prossimo turno, 15^ giornata (domenica 19/01/2014):
Kroton calcio a 5-Acireale
Augusta- Catanzaro Calcio a 5
Città di Villafranca- Futsal Melito
Fata Morgana- Sporting Peloro Messina
Cataforio- Sant’Isidoro Bagheria
Riposa: Catania C5
Under 21: il Tierre Sant’Isidoro si riscatta, vinto il derby contro il Città di Villafranca
Riscatto doveva essere e riscatto è stato. La formazione under 21 del Tierre Sant’Isidoro è riuscita a tornare alla vittoria dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa contro il Fata Morgana. Una vittoria importante, quella ottenuta ieri contro il Città di Villafranca, perché permette alla squadra di mister Conti Guglia di mantenere i 3 punti di vantaggio sull’Augusta e a distanza di relativa sicurezza le formazioni che si stanno contendendo la quarta e la quinta piazza del girone, in ottica play-off.
Privo dell’infortunato Sapienza e dell’indisponibile Scianna, mister Conti Guglia ha potuto contare sul duo Pisciotta-Puleo, di ritorno dalla vittoriosa trasferta di Bari con la prima squadra ma comunque a disposizione nonostante l’arrivo a Bagheria e notte inoltrata. Questo a testimonianza del fatto che tra le due formazioni, e tra i due allenatori, intercorra una forte sinergia e grandissima unione d’intenti, alla base di un progetto, quello del Tierre Sant’Isidoro, che punta tutto sui giovani. Encomiabile la voglia di mettersi in gioco e la perenne disponibilità da parte dei ragazzi, sempre a disposizione della società e degli allenatori delle quattro formazioni iscritte nei rispettivi campionati di appertenenza (Juniores, Under 21, Serie D, Serie B).
Mister Conti Guglia dà fiducia sin dal primo minuto a Luparello in porta, con Chiello centrale, Castronovo e Gullo laterali e Cannata pivot.
Sin dai primi minuti di gioco la tattica dei padroni di casa è quella di attaccare alti gli avversari pressandoli nella loro metà campo. In prima istanza il Villafranca riesce a tenere botta. Tra i pali Lo Buglio, ex dell’incontro, chiude tutti i varchi e in attacco il capitano riesce bene a far salire la sua squadra. A sbloccare il punteggio, quasi a sorpresa, sono gli ospiti. Punizione dal limite che passa attraverso la barriera e si incacca in rete. 0-1. La rete subita sveglia i padroni di casa. Mister Conti Guglia inserisce Puleo e Pisciotta alla ricerca della rete del pareggio. Puleo è in giornata e si vede. Le sue trame non vengono quasi mai lette dagli avversari e se il Tierre Sant’Isidoro non arriva al pareggio è soltanto per via dell’imprecisione. Pisciotta ha modo di concludere a porta sguarnita da posizione defilata, ma il suo tiro sorvola la traversa. Due minuti dopo Puleo parte con un’azione centrale, imbecca Pisciotta sull’esterno che di prima intenzione mette al centro per l’accorrente Di Salvo: tocco facile facile a porta vuota, 1-1. Luparello ha il suo da fare nel controllare le conclusioni da lontano degli ospiti, pericolosi anche sulle palle inattive. L’estremo difensore termitano, però, non si fa sorprendere. La prima frazione termina con questo risultato, e negli spogliatoi è compito di Conti Guglia far capire ai suoi come impostare la tattica nel secondo tempo.
In porta c’è sempre Luparello, con Puleo centrale, Mignosi e Chiello laterali e Pisciotta pivot. Passa soltanto un minuto e il Tierre Sant’Isidoro passa in vantaggio. Bella l’azione di Pisciotta, bravo ad imbeccare sul secondo palo Mignosi: 2-1. Un minuto dopo stesso copione, con Puleo a recitare la parte di assist-man e con Mignosi a superare Lo Buglio in uscita. 3-1. Una disattenzione difensiva permette al Villafranca di tornare in partita segnando la rete del 3-2. Il match non conosce soste, e il Tierre Sant’Isidoro ha tutta l’intenzione di chiudere la pratica il prima possibile. Dopo aver sbagliato diverse occasioni dinanzi alla porta, Pisciotta trova la rete approfittando di una corta respinta della retroguardia ospite siglando la rete del 4-2. Il pivot bagherese si rifà con gli interessi un minuto dopo raccogliendo un assist di Gullo e superando l’ottimo Lo Buglio in uscita con la rete del 5-2. Partita virtualmente conclusa visto che in avanti i messinesi non riescono ad impensierire Luparello. Gullo e Cannata danno spettacolo con tocchi di prima intenzione che portano lo stesso Gullo alla conclusione: 6-2 e partita in cassaforte.
Conti Gugli fa ruotare gli uomini in campo, ma il risultato è lo stesso. Va a segno per la terza volta il Villafranca, prima di subire la settima rete ad opera di Di Salvo, su assist di Pisciotta.
Il Villafranca inserisce Porcino al posto di Lo Buglio provando la tattica del portiere in movimento, senza particolari effetti benefici.
L’ottava rete del Tierre Sant’Isidoro è da incorniciare. Puleo supera in uscita Porcino con uno splendido pallonetto. La sfera è indirizzata nel secondo palo, dove risponde presente il solito Pisciotta: tocco di petto e palla in rete. 8-3. Prima del fischio finale c’è ancora spazio per una rete del Città di Villafranca. Finisce 8-4. Vittoria che permette al Tierre Sant’Isidoro di mantenere la seconda posizione in classifica, 6 punti sotto la corazzata Acireale e 3 sopra l’Augusta.
Prossimo match sarà in trasferta, a Reggio Calabria, contro il Cataforio. Domenica 19 gennaio alle 11.
Addetto stampa Salvatore Orifici