Non perdere...
Home / Calcio / Calcio A 5, Under 21: cuore e grinta, il Tierre Sant’Isidoro supera il Villafranca

Calcio A 5, Under 21: cuore e grinta, il Tierre Sant’Isidoro supera il Villafranca

IMG-20131020-WA0034Villafranca – Tierre Sant’Isidoro Bagheria 5-6.
al Palarescifina di Messina (nella foto).
Cuore e grinta. Ma soprattutto tanta determinazione e fiducia. I ragazzi terribili di mister Conti Guglia mettono in cascina altri 3 punti in classifica, dimostrandosi squadra forte che non molla un centimetro neanche quando tutto sembra girare storto e la giornata sembra promettere solo male.
Al Palarescifina di Messina, l’under 21 del Tierre Sant’Isidoro era chiamato ad una prova di sostanza e spessore che desse seguito a quella in casa contro il Fata Morgana, vinta in rimonta 6-5 dopo un passivo di 1-4. Mentalmente e fisicamente la squadra di Conti Guglia è forte e ha più volte dimostrato di non accusare il colpo, riuscendo a reagire davanti a mille difficoltà.
A Messina l’inizio è appannaggio dei padroni di casa, bravi a mettere in difficoltà i biancorossi ancora imbambolati dalla lunga trasferta automobilistica. Nella prima parte di gara il Villafranca va in gol per ben 2 volte, subendo molto poco la spinta degli ospiti e rischiando solo in un’occasione. Sul finire della prima metà-gara, al Tierre Sant’Isidoro viene espulso l’estremo difensore  Maggio, reo di aver toccato il pallone con un braccio fuori dall’area di rigore. A nulla è valsa la protesta della panchina biancorossa, convinta del fatto che il portierino bagherese avesse colpito la sfera con il petto. Si va all’intervallo sul 2 a 0 per i padroni di casa, con un mister Conti Guglia arrabbiato ma fiducioso delle capacità balistiche dei propri calciatori. L’intervallo è un toccasana per il Tierre Sant’Isidoro: l’allenatore riesce ad analizzare e modificare i punti negativi della prestazione dei biancorossi, suggerendo nuove mosse tattiche per uscire fuori dal tunnel e provare a ribaltare il risultato.
Pronti-via e Pisciotta, aggregato dalla prima squadra, riesce subito a trovare la via della rete dimezzando lo svantaggio con un tiro indirizzato all’incrocio dei pali e dove il portiere non può nemmeno provare ad arrivare. E’ un dominio tecnico-tattico del Sant’Isidoro, che spinge sull’acceleratore costringendo gli avversari a chiudersi sulla propria metà campo senza possibilità di uscita. Arrivano pali, traverse e miracoli del portiere del Villafranca, ma non arrivano i gol. Per una strana scelta del destino, a bucare la rete sono i padroni di casa in contropiede. Arriva il gol del 3-1 che i ragazzi di Conti Guglia archiviano e al quale rispondono con quello di Sapienza, del momentaneo 3-2. Ancora occasioni sprecate, un tiro libero di Guido Di Salvo sbagliato e ancora un velenoso contropiede: è la rete del 4-2. Il cronometro è contro gli ospiti. Manca solo 1 minuto e 36 secondi alla fine della partita quando lo stesso Guido Di Salvo sale in cattedra e sigla la rete del 4-3. I ragazzi ci credono e spingono consci del fatto che la partita è ormai vicina alla fine. Con un preciso diagonale arriva la rete del 4-4 ad opera di Gullo. Una rete che esalta gli ospiti e deprime i padroni di casa, incapaci di reagire e increduli nel vedere il Tierre Sant’Isidoro ad un passo dall’impresa. Un solo minuto alla fine e ancora Guido Di Salvo firma l’incredibile rete del sorpasso. Adesso il Tierre Sant’Isidoro comanda 5-4 e si mette sulla difensiva, con il Villafranca pronto a schierare la tattica del portiere in movimento. Tattica che, però, non paga visto che a pochi secondi dalla fine Castronovo si inventa una rete da cineteca, un pallonetto di sinistro davvero spettacolare che si infila in rete per il 6-4 in favore dei biancorossi di Bagheria. Alla fine delle ostilità mancano soltanto 5 secondi e il Villafranca si presenta dal dischetto del tiro libero: è la rete del definitivo 5-6.
Una rimonta epica, sensazionale, entusiasmante. Prossimo impegno in campionato in programma domenica alle ore 15 contro il Cataforio in casa, al Palasport “Carlo Alberto Dalla Chiesa”. Mercoledì 23 ottobre, però, sfida di Coppa Italia ancora contro il Villafranca, nuovamente a Messina.
Addetto stampa Tierre Sant’Isidoro
Salvatore Orifici