Non perdere...
Home / Calcio / Calcio A 5, Serie B: il Tierre Sant’Isidoro lotta ma non basta, Belvedere troppo forte

Calcio A 5, Serie B: il Tierre Sant’Isidoro lotta ma non basta, Belvedere troppo forte

IMG-20131020-WA0000Sant’Isidoro Bagheria-Atletico Belvedere 3-7
Arriva la seconda sconfitta in tre gare di campionato per il Tierre Sant’Isidoro di mister Carmelo Tripoli, impegnato nel girone ‘F’ della serie B. I bagheresi hanno ospitato al Palasport “Carlo Alberto Dalla Chiesa” i calabresi dell’Atletico Belvedere, squadra allestita per vincere e dominare il girone con l’obiettivo assoluto della promozione in serie A2. Dopo la brutta sconfitta esterna in quel di Catanzaro, mister Tripoli ha chiesto una reazione d’orgoglio ai propri calciatori, apparsi un po’ troppo rinunciatari e poco fiduciosi la scorsa settimana.
La reazione c’è stata e per alcuni minuti risultava anche efficace. Il pressing alto impostato dai padroni di casa ha sortito gli effetti sperati: i calabresi, sotto pressione, perdevano spesso e volentieri il controllo della sfera, regalandola agli avversari. Equilibrio assoluto fino a quando D’Antoni e Sorci pasticciano in mezzo all’area su un cross di Iozzino e firmano il più classico degli autogol, per il vantaggio del Belvedere al 4° minuto di gioco effettivo. Dopo soli 3 minuti arriva la rete dello 0-2 ad opera dello stesso Iozzino, bravissimo ad indovinare l’angolo giusto da posizione davvero impossibile. Il Tierre Sant’Isidoro accusa un po’ il colpo, e al 12° minuti subisce anche la terza rete: contropiedi fulmineo degli ospiti concluso da Juninho con un tiro di punta velenoso che Sorci non è riuscito a controllare. Nonostante le 3 reti di passivo, però, il Tierre Sant’Isidoro continua a spingere sull’acceleratore, provando a mettere pressione continua ai portatori di palla avversaria e tentando conclusioni dalla distanza.  La pressione viene premiata al 15° minuto quando Centineo ruba palla, elude l’intervento in scivolata di un avversario e serve al centro dell’area lo smarcato Di Maio, che di piatto deposita il pallone in rete per l’1-3 che regala qualche speranza al pubblico di casa. Gli ospiti non si fanno più vedere dalle parti di Sorci se non in occasione di un tiro libero che lo stesso estremo difensore bagherese neutralizza con apparenza semplicità. A pochi secondi dalla fine, episodio chiave che il duo arbitrale non segnala: Cottone sguscia in mezzo a due avversari e viene scalciato subendo fallo. La direzione di gara non è d’accordo e non decreta alcun fallo. Si crea un grosso parapiglia che gli arbitri sedano tirando fuori qualche cartellino giallo. Il fallo è sembrato evidente, e i bagheresi avrebbero avuto la chance di tirare il tiro libero del possibile 2-3. Così non è, si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-3.
Inizio shock nella ripresa: passano pochissimi secondi e gli ospiti vanno ancora in gol. I padroni di casa si fanno sorprendere in ripartenza  e vengono puniti da un sinistro di Adelmo Pereira sul quale Sorci non è apparso impeccabile. Stesso discorso va fatto all’8° minuto, quando è ancora un tiro di punta di Juninho a portare il punteggio sull’1-5. Il Tierre Sant’Isidoro ha il merito di non mollare mai un centimetro, provando in tutti i modi di dar fastidio agli avversari. Arriva la rete del 2-5 grazie a Nino Cascino, autore di un tiro radente e preciso direttamente da calcio di punizione. I biancorossi spingono, gli ospiti colpiscono di rimessa. E’ ancora Adelmo Pereira a siglare la rete del 2-6. Speciale al 16° minuto segna la terza rete per il Sant’Isidoro,  che 2 minuti dopo subisce il 7-3 da Metallo. Siamo agli sgoccioli, ma Di Maio si guadagna un calcio di rigore che lui stesso si prende responsabilità di tirare: conclusione troppo angolata che finisce fuori.
E’ l’epilogo di un match meritatamente vinto dall’Atletico Belvedere ma che il Tierre Sant’Isidoro ha ben disputato. Prossima sfida di campionato per i bagheresi in programma sabato prossimo in Calabria in casa del Fata Morgana.  Una sfida molto importante.
Addetto stampa del Tierre Sant’Isidoro
Salvatore Orifici