Non perdere...
Home / Basket / Basket, Trofeo Sant’Ambrogio di Reggio Calabria: Barcellona e Orlandina in finale

Basket, Trofeo Sant’Ambrogio di Reggio Calabria: Barcellona e Orlandina in finale

Dopo le semifinali di ieri sera, sabato 21/9/2013, oggi, domenica 22, alle 21,00, al “Pianeta Viola” di Reggio Calabria, secondo derby precampionato fra Sigma Basket Barcellona e Upea Capo d’Orlando, gara che vale la conquista del trofeo Sant’Ambrogio.
Le due semifinali:
***Viola Reggio Calabria – Sigma Basket Barcellona 54-85 (11-22); (28-40); (41-64);
Viola Reggio Calabria: Bell 18, Azzaro 2, Caprari 7, Lupstor, Fabi 2, Sabatino1, Viglianisi, Sorrentino 6, Pandolfi n.e., Ammanato 5, Kirkland 9 , Spera 4. Coach Francesco Ponticello
Sigma Basket Barcellona: Young 21, Dispinzeri, Toppo 11, Maresca 4, Natali 8, Collins 18, Filloy 15, De Leo n.e. , Iurato, Pinton, Fantoni 8. Coach Giovanni Perdichizzi
***Upea Capo d’Orlandina – Bawer Matera  74 – 61 (15-18, 29-31, 53-52)
Upea Capo d’Orlandina: Busco n.e. Soragna 3, Laquintana 2, Benevelli 4, Nicevic 11, Portannese 28, Archie 16, Ciribeni, Wright 10, Cefarelli. Coach Pozzecco.
Bawer Olimpia Matera: Vico ne, Iannuzzi 16, Rezzano 8, Maganza 3, Bolletta , Toscano, Castoro n.e., Jones n.e., Cantone 10, Austin 16. Coach Benedetto.
L’Upea Capo d’Orlando vince in rimonta e si qualifica per la finale.
——————————————————————————-
IMG-20130921-WA0006Viola Reggio Calabria – Sigma Basket Barcellona 54-85
(Ufficio stampa Basket Barcellona, comunicato Ufficiale n.64)
La Sigma Barcellona sconfigge la Viola Reggio Calabria con il punteggio di 54-85 nel primo incontro del 41° trofeo Sant’Ambrogio.
Primo quarto a senso unico, con i giallorossi che prendono subito le distanze, guidati da un devastante Alex Young (autore di 9 punti). Sin dalle prime battute si è rivelata una partita dai ritmi elevati,il primo periodo si è concluso11-22.
Al ritorno in campo, per l’ultima frazione del primo tempo, i padroni di casa hanno provato a rientrare in partita ma Barcellona non si è fatta cogliere impreparata, rispondendo con, le triple e le giocate di Filloy eToppo. Per la Viola, sono stati fondamentali inumeri degli americani Kirkland e Bell. Il punteggio dopo venti minuti di gara è di28-40. (top scorer Filloy 13 punti, Young 9)
Si torna in campo dopo l’intervallo lungo, i ruoli delle squadre restano invariati e i ragazzi di coach Perdichizzi ne approfittano per allungare il margine a 23 punti. Dopo 30 minuti di gara il tabellone recita 41-64.
Nell’ultimo quarto Barcellona ha convinto molto in difesa, obbligando gli avversari più volte a giocare le azioni al limite dei 24 secondi. Young e compagni hanno deliziato il pubblico (circa 500 spettatori), con giocate spettacolari. I padroni di casa hanno comunque lottato fino alla fine, dimostrando di essere un bel gruppo con gli americani che si sono messi in evidenza.  Il match termina con il punteggio di 54-85.
Soddisfatto, nel post-gara, il coach Giovanni Perdichizzi per il risultato ottenuto:“ Grazie anche a questi test, la squadra cresce giorno dopo giorno. Rispetto alle altre partite, oggi ho visto dei miglioramenti nella fase offensiva, un’elevata intensità difensiva che ha costretto più volte la Viola(buona squadra, composta da un bel gruppo di Italiani ma soprattutto da due grandi americani), a giocare al limite dei 24 secondi le azioni offensive. Queste gare servono per capire che la nostra mentalità e il nostro atteggiamento sono sulla strada giusta per poter fare bene.”
Barcellona, 21 settembre 2013 – Ufficio stampa Basket Barcellona